Territori

Ecopass: 64 mila auto nel terzo giorno di Ztl

Le percentuali di mezzi non inquinanti entrati nella zona a pagamento è stata superiore alle stime: l'80% dei mezzi privati e il 40% dei commerciali

Al terzo giorno dall'attivazione del servizio Ecopass a Milano, il totale dei veicoli che sono entrati nella zona a traffico limitato fino a ieri è di 64.211, in leggero aumento rispetto al primo giorno di sperimentazione, secondo i dati del Comune lombardo. Le percentuali di mezzi non inquinanti in entrata, coloro che possono circolare liberamente senza pagare alcun pedaggio, sono state superiori alle stime: l'80% dei veicoli privati e il 40,6% dei veicoli commerciali.

Secondo Palazzo Marino oggi i sistemi telematici di acquisto e attivazione dei tagliandi funzionano regolarmente, mentre nei primi giorni la macchina organizzativa aveva subito alcuni rallentamenti. Inoltre il comune di Milano - in seguito alle tante richieste - ha provveduto a potenziare sia il call center 020202 che il numero verde di Atm al fine di rendere più rapida l'assistenza, l'acquisto e l'attivazione di Ecopass da parte degli automobilisti. Infine è stato prorogato fino al 18 gennaio il termine per l'attivazione degli abbonamenti per i residenti e per gli ingressi multipli agevolati. Il vero banco di prova per l'Ecopass sara' lunedi' quando il traffico di Milano ritornerà quello dei giorni lavorativi e di scuola dopo la pausa delle festività natalizie 

Con l'arrivo del nuovo anno Milano ha dato il via al sistema per regolare l'ingresso nella zona a traffico limitato della città. L'Ecopass permette di accedere nella Ztl-Cerchia dei Bastioni per l'intera giornata di validità e senza limiti di ingressi, dal 2 gennaio 2008, dalle ore 7,30 alle ore 19,30, tutti i giorni feriali dal lunedì al venerdì. Il Comune lombardo ha creato un sito internet dedicato nel quale è possibile trovare tutte le informazioni sul nuovo sistema.

L'Ecopass deve essere richiesto dai conducenti dei veicoli inquinanti che possono verificare direttamente sul web quanto è "dannosa" la priopria auto e quanto dovranno pagare per entrare nella Ztl. L'Ecopass, infatti, si applica alle categorie di veicoli che inquinano di più, secondo il principio del cosiddetto "chi inquina paga" stabilito dalla Direttiva europea 2004/35/CE sulla responsabilità ambientale, quindi a ogni classe di inquinamento corrisponde un Ecopass con diverso valore.

Le categorie che devono richiedere il pass milanese sono le auto e i veicoli merci a benzina pre Euro (Euro 0), 1 e 2, le vetture diesel Euro 1, 2, e 3, i mezzi per il trasporto delle merci alimentate a gasolio Euro 0, 1, 2 e 3, gli autobus diesel pre- Euro (Euro 0), e poi Euro 1, 2, 3, 4 e 5 e le auto diesel pre Euro. Queste classi di veicoli sono responsabili, insieme, del 90% delle emissioni di Pm10 da traffico, sottolinea il comune di Milano. Il valore dell'Ecopass dipende dalla classe di inquinamento del veicolo per cui viene richiesto: si può calcolare la classe d'inquinamento del proprio mezzo e decidere la tipologia di pass da richiedere sul sito. Si può scegliere tra il giornaliero, l'ingresso multiplo, quello agevolato e l'abbonamento residenti.

L'area di applicazione dell'Ecopass è delimitata da 43 varchi elettronici muniti di telecamera. Gli "occhi elettronici" rilevano il passaggio del veicolo in ingresso e trasmettono il dato a un elaboratore in grado di registrare la classe di inquinamento del veicolo, il valore del pass applicato e di verificare la disponibilità del credito a partire dalla data di attivazione.

Il costo varia a seconda della tipologia: si va da un minimo di due euro per il giornaliero per un auto Euro 3 a un massimo di 100 euro per l'ingresso multiplo. Gli altri pass vengono calcolati in base al grado di inquinamento dell'auto o del mezzo da trasporto e della quantità di ingressi.

Le sanzioni per chi circola nella Ztl Cerchia dei Bastioni - Ecopass Area senza aver attivato il pass entro il giorno successivo all'ingresso vanno da 70 a 285 euro.

04 Gennaio 2008

Milano, la piantina dei varchi
Share |

Parco delle Madonie, occasione mancata?

Sabato 8 giugno i Lions Club Cefalù e Madonie intervengono sulle tematiche

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro
Mercoledì 30 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password