Esteri

Clima, il nobel Pachauri incalza Obama

«Il presidente Barack Obama deve prepararsi ad affrontare una "rivoluzione" se si impegnerà alla drastica riduzione delle emissioni di CO2 in America»

«Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama deve prepararsi ad affrontare una "rivoluzione" se si mpegnerà alla drastica riduzione delle emissioni di CO2 in America necessaria secondo gli espertiri».

Lo ha detto il premio Nobel per la pace Rajendra Pachauri, capo dell'organismo Onu alla guida della lotta contro i cambiamenti climatici.  Pachauri, numero uno dell'Intergovernmental Panel on Climate Change, aggiunge che i vincoli politici interni rendono impossibile per il governo degli Stati Uniti annunciare obiettivi ambiziosi di riduzione della CO2, simili a quelli annunciati dall'Europa.

Al convegno sul clima di Copenhagen, gli esperti hanno annunciato che le stime modeste dell'Ipcc sull'innalzamento del livello degli oceani  vanno riviste: lo scioglimento dei ghiacci della calotta in Groenlandia è più veloce delle attese e il livello dei mari salirà di un metro da qui al 2100. Il presidente degli Usa Barack Obama ha dichiarato che taglierà le emissioni di CO2 Usa riportandoli ai livelli del 1990 entro il 2020, mentre l'Europa ha promesso di ridurle del 20-30% rispetto al 1990 entro la stessa data. Tuttavia per arrestare il cambiamento climatico per l'Ipcc occorre un taglio tra il 25 e il 40% da parte dei paesi industrializzati.

Il nuovo negoziatore sul clima Usa, Todd Stern, nella scorsa settimana ha detto che «non è possibile per gli Usa ridurre la CO2 del 25-40% entro il 2020», posizione che potrebbe non portare al nuovo accordo globale che deve sostituire quello di Kyoto, la cui prima fase scade nel 2012.  A dicembre il vertice Onu di Copenhagen dovrebbe servire a trovare la nuova intesa.

11 Marzo 2009

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Sabato 02 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password