Ruoteperaria

Domenica senz'auto: l'adesione di 82 comuni

Cresce la partecipazione delle amministrazioni locali all'iniziativa Anci in programma il 28 febbraio: un modo per riflettere sulla qualità dell'aria

Sono 82 i comuni italiani che hanno aderito all'iniziativa lanciata dall'Anci per sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni regionali e centrali sulla emergenza smog.

Senso dell'iniziativa, come sottolineano dall'Associazione nazionale dei comuni italiani, è quello di lanciare un segnale per accendere i fari su di una questione che troppo spesso arriva sulle pagine dei giornali solo per lo sforamento dei limiti delle emissioni nocive, registrato dalle centraline, o per la denuncia di qualche procura.

L'auspicio è che ai cittadini arrivi il messaggio circa l'obiettivo ultimo della iniziativa, che ha molto a che fare con la salute pubblica. Un sostegno per fare in modo che questo gesto, che costa sacrifici alla comunità, rafforzi il "potere contrattuale" delle amministrazioni locali che troppo spesso sono state lasciate sole a fronteggiare un tema che ha una rilevanza nazionale e sovranazionale.

Anche per questo, l'iniziativa Anci non si fermerà alla sola giornata di domenica. Subito dopo, infatti, l'associazione invierà una lettera al Presidente del Consiglio e ai ministri degli Affari Regionali e dell'Ambiente per chiedere la convocazione di una riunione straordinaria della Conferenza unificata per gettare le basi di un piano strategico contro l'inquinamento.

Questo l'elenco, provvisorio, dei Comuni che hanno aderito:

Abruzzo: Pescara;

Emilia Romagna: Bologna, Ferrara, Forli', Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia;

Friuli Venezia Giulia: Gorizia, Pasian di Prato, Pordenone, Pozzuolo, Tavagnacco, Udine;

Lombardia: Alzano Lombardo, Azzano San Paolo, Bergamo, Brembate, Brescia, Castenedolo, Cinisello Balsamo, Concesio, Curno, Dairago, Filago, Lecco, Lissone, Lodi, Mantova, Melgrate, Milano, Monza, Nembro, Pare', Ponte San Pietro, San Paolo D'Argon, Sesto San Giovanni, Settimo Milanese, Sondrio, Spino D'Adda, Stradella, Torre Boldone, Treviolo, Valmadrera, Varese, Verdellino, Vigevano, Villasanta;

Piemonte: Alessandria, Asti, Biella, Busischio, Collegno, Cuneo, Ivrea, Moncalieri, Novara, Novi Ligure, Ovada, Pinerolo, San Pietro Mosezzo, Torino, Vercelli;

Toscana: Firenze;

Trentino Alto Adige: Trento;

Veneto: Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza.

Aderiscono, ma non bloccano la circolazione: Genova e Pavia. Aderiscono, invitando i cittadini a rinunciare all'auto: Verbania, Guarene, Vinchio, Romano Canavese, Chieri

26 Febbraio 2010

Share |

Udine, stazione ricarica auto elettriche

Installata la colonnina DuraStation di GE Energy Industrial Solutions

Aci analizza il bike sharing in Europa

Bene la Francia, male Amsterdam. In Italia superano l'esame Torino e Milano

Pedalata contro il turismo sessuale

L’ 8 luglio in cinque nazioni: Italia, Inghilterra, Francia, Spagna e Brasile

Il made in Italy brilla a Bruxelles

Grande successo per Il veicolo ibrido ad ammoniaca e l'auto a idrogeno

Ford taglia del 22% consumi di energia

La compagnia ha pubblicato il 13esimo rapporto annuale sulla sostenibilità

Velo-city e la mobilità per i bimbi

Dal 26 al 29 giugno a Vancouver la Conferenza globale sulla mobilità ciclistica
Giovedì 31 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password