Focus

Anea: cresce il numero
dei green jobs in Italia

Per l'Agenzia napoletana dell'ambiente nel 2020 il totale degli occupati nel settore potrebbe arrivare a 110.000. Soprattutto Energy manager

Stime incoraggianti per l’occupazione nella green economy: gli ultimi dati, in possesso dell’Anea (Agenzia napoletana energia ambiente), rivelano come il comparto “verde” sia uno dei pochi settori in costante crescita in Italia, con 110.000 addetti potenzialmente previsti nel 2020, a fronte di un monte stipendi generato annualmente pari a 2,6 miliardi l’anno.

Nel dettaglio, tra 9 anni, il numero di colletti verdi impegnati nel fotovoltaico supererà i 45.000 addetti, nell’eolico 30.000, nelle biomasse 27.000, nel minihydro 6.000 e nel geotermico 800 unità. In tale scenario, va segnalato in maniera positiva l’incremento del numero di Energy manager operativi sul territorio che ad oggi si aggira intorno ai 2.700 addetti.

 L’Energy manager è una figura tecnica, responsabile della conservazione e dell’uso razionale dell’energia, introdotta in Italia dalla legge 10/91, che l’ha resa obbligatoria per enti pubblici e imprese private, operanti nei settori industriale, terziario e trasporti, che svolge un ruolo di consulente indispensabile all’interno delle strutture aziendali.

 La mancata ottemperanza, però, dell’obbligatorietà dell’inserimento lavorativo di tale figura, in particolare nel settore pubblico, dove si registrano solamente 500 Energy manager impiegati, fa presagire scenari molto favorevoli in termini occupazionali, nel breve periodo, grazie al sicuro inserimento di nuovi Energy managers all’interno della Pubblica amministrazione.

11 Ottobre 2011

Share |

Articoli correlati

Eolico: investimenti milionari in Ue nel 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi sono stati spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 megawatt. Calano le installazioni a petrolio e quelle nucleari

Global warming, indice puntato contro il sole

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta. Temperatura innalzata di 0,8 gradi negli ultimi 50 anni

L’economia verde italiana in 80 storie

Presentato “L’Italia della Green economy”, libro che racconta le esperienze di aziende che hanno investito con successo in prodotti di alta qualità

Auto: aumentano motori Gpl sulle strade italiane

Lo dice un rapporto di Euromobility sulla mobilità sostenibile nelle principali città italiane. Benessere per l’ambiente e le nostre tasche

Natale: spesa cibo supera quella per moda

E’ quanto emerge da un'analisi Coldiretti sulla base dell'indagine “Xmas Survey 2011” di Deloitte, che evidenzia una importo per famiglia di 625 euro

Alberi di Natale: abete vero resta il preferito

Indagine Cia: 50% delle famiglie italiane non rinuncia alla tradizione. Calate del 30% le importazioni dal Nord Europa degli abeti naturali

Cresce l'Italia del riciclo. Ma nubi incombono

Settore inverte la tendenza del 2009 e torna a crescere: nel 2010 riciclati quasi 34 milioni di tonnellate. Eppure crisi attuale non fa ben sperare

Bike sharing: nuove stazioni a Torino

Dalla Regione oltre un milione di euro per nuove stazioni e per integrare il servizio del capoluogo con quello dei sei comuni della Zona ovest

Risorse, Terra consuma come due Pianeti

A lanciare l'allarme il Global Footprint Network: la Natura non riesce a stare al passo del ritmo stesso dei consumi. Lunghi i tempi di rigenerazione

Su I AM di novembre focus sulla lotta alle CO2

Sul nuovo numero del mensile i piccoli risultati raggiunti nella riduzione delle emissioni. L'Italia arranca, Il mondo pensa al dopo Kyoto

Biomasse, la nuova edizione del forum

Evento principale della giornata sarà il Forum Mondiale sulle bioenergie

Troppe discariche, Europa vs l'Italia

Aperta una procedura d’infrazione nei confronti della Penisola per 102 siti

Ambiente, meno soldi dallo Stato

Decremento del 20% nel 2012, del 26% nel 2013 e 32% nel 2014

Piano Anbi 2012 per tutela territorio

Le proposte per arginare un fenomeno che divora tre milioni di territorio

Eolico: investimenti milionari Ue 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 MW

Global warming, sole responsabile?

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta
Sabato 30 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password