Esperienze

L'Arabia Saudita punta al 10% di energia verde

Gli sceicchi dicono basta al greggio, prima fonte di guadagno e di produzione energetica e puntano sulle rinnovabili. L'obiettivo entro il 2020

Gli sceicchi dicono basta al petrolio. Entro il 2020 l'Arabia Saudita produrrà il 10% della propria energia elettrica da fonti rinnovabili. Lo ha annunciato un dirigente dell'azienda petrolifera di stato Aramco. "Il target che ci siamo prefissati è tra il 7 e il 10% di energia rinnovabile entro il 2020 - ha spiegato Ahmad Al-Khowaiter - la maggior parte della quale dovrebbe essere solare".

Secondo il dirigente entro 10 anni l'energia solare prodotta dal paese, il quinto al mondo per riserve petrolifere e che ha già annunciato anche la volontà di dotarsi di centrali nucleari, potrebbe anche venire esportata. L'Arabia Saudita sta affrontando una forte richiesta della domanda interna di energia, e le previsioni sono di un vero e proprio boom nei prossimi anni, dato che il 40% della popolazione è sotto i 40 anni. Per studiare le nuove forme di energia verrà creato un nuovo centro ricerche a Riyad, il King Abdullah City for Nuclear and Renewable Energy.

 Alessandro Noto

01 Ottobre 2010

Share |

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

L’Envirofestival, musica per l'ambiente

Il 26 primo concerto di Audiomatica, Munendo, Uforomeo, dei R.I.M e Anotherule

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni

Il decalogo "salva-spiaggia" del Wwf

La sostenibilità in 10 mosse nei gesti della vita quotidiana in vacanza
Venerdì 29 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password