Copertina

A Bangkok navi e aerei messi sotto esame

La Conferenza sul clima, sotto l'egida dell'Onu, sta discutendo delle strategie globali per abbattere le emissioni causate dal settore dei trasporti

Anche aerei e navi verranno messi sotto esame per stabilire il loro contributo al riscaldamento globale. Più di 160 Paesi hanno raggiunto un accordo a Bangkok per esaminare le strategie per ridurre le emissioni di gas a effetto serra dei viaggi aerei e marittimi, nel quadro della lotta mondiale contro il riscaldamento climatico, come annunciano le agenzie internazionali.

Gli stati che hanno firmato il Protocollo di Kyoto, riuniti sotto l'egida delle Nazioni Unite in Thailandia, hanno approvato una dichiarazione che stabilisce di valutare la possibilità di limitare o ridurre le emissioni nocive legate ai viaggi aerei e delle navi. L'industria del trasporto mondiale rappresenta, infatti. circa il 3% delle emissioni mondiali, ma i viaggi aerei e marittimi erano stati esclusi dai tagli alle emissioni imposti ai Paesi industrializzati. La Norvegia e l'Unione europea sono state le prime a inserire nel proprio progetto di riduzione di gas serra anche gli aerei e le navi.

Secondo le prime notizie Singapore e l'Australia, però, avrebbero cercato di limitare l'effetto di questa dichiarazione congiunta sui trasporti, suggerendo che sia la stessa industria del settore a controllare le emissioni. Gli ecologisti dal canto loro hanno accolto con favore la decisione di Bangkok ma hanno contestato la vaghezza del testo che non implica nessun vincolo per i Paesi firmatari. Entro la fine del 2009 è attesa un'altra dichiarazione per stabilire un programma di lavoro in attesa di giungere da qui alla fine 2009 ad un accordo mondiale di riduzione delle emissioni inquinanti, il cosiddetto post-Kyoto.

04 Aprile 2008

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Venerdì 29 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password