Ruoteperaria

Biocarburanti e motori,
27% fabbisogno al 2050

Stime contenute in uno studio dell'Agenzia internazionale per l'energia. E in aiuto degli automobilisti americani arriva un nuovo mais Ogm

Sempre più biocarburanti nel futuro dei trasporti, dall'attuale 2% del fabbisogno mondiale nel 2050 potranno aumentare di oltre dodici volte la loro quota, al al 27%.

Ossia dall'equivalente di 55 milioni di tonnellate di petrolio attuali a 750 milioni di tonnellate fra meno di 40 anni, secondo le previsioni dell'Agenzia internazionale per l'energia, che con uno studio ha messo in rilievo come questi prodotti estratti da vari beni agricoli, in considerazione del loro ciclo produttivo, possano fornire un contributo chiave alla lotta alle emissioni di gas ritenuti responsabili dell'effetto serra. Ma solo "se adeguatamente sviluppati e prodotti in maniera ecocompatibile".

Perché il tema è anche controverso, si teme che l'ondata di biofuels possa esacerbare le tensioni sui prezzi degli alimentari, mettere ulterioremente in difficoltà gli approvvigionamenti dei paesi più poveri e, lungi dall'aiutare l'ambiente e contrastare il surriscaldamento climatico globale, contribuire ad accelerare la deforestazione, nella spasmodica ricerca di nuovi terreni da dedicare alle coltivazioni di biocarburanti.

Altre problematiche possono derivare dal fatto che questo settore si inserisce in un segmento - l'agricoltura - che è già sovvenzionato in maniera rilevante nei paesi avanzati, tra Usa e Unione europea, creando così ulteriori distorsioni quando si cerca di valutare l'effettiva economicità del ciclo produttivo.

Sono però generalmente ritenuti anche un combustibile potenzialmente a zero emissioni virtuali: infatti il CO2 che viene rilasciato quando si utilizzano biocarburanti, viene grossomodo compensato da quello che è stato all'opposto assorbito quando in precedenza è cresciuta la pianta da cui si sono estratti biocombustibili.

Oltre che controverso il segmento è anche oggetto di un crescente interesse delle imprese, che anche sulla scia dell'ondata ambientalista lanciata negli Usa dalla presidenza Obama stanno moltiplicando le loro iniziative e i loro piani di investimento sul verde.

Tant'è che proprio uno sviluppo chiave di uno dei principali prodotti agricoli utilizzato per produrre biocombustibili, il mais, diventa oggetto di un approfondimento sul settimanale Business di Bloomberg: una nuova qualità Ogm del cereale che consentirebbe di tagliare drasticamente l'utilizzo di fertilizzanti.

Questo ne ridurrebbe sia i costi produttivi sia l'impatto ambientale, perché il fertilizzante usato sul mais, il nitrato di ammonio, il cui prezzo è salito del 130% rispetto al 2002, oltre che esoso è anche altamente inquinante.

Ad esempio provoca ondate di mucillaggini nel fiume Mississipi che si riversano nel mare della Louisiana, rubando ossigeno a alghe e pesci in un ambiente già provato dall'incidente alla piattarforma BP.

Il tutto mentre i media americani dipingono uno scenario di consumatori che devono "scegliere tra la cena e il pieno di benzina".

Perché con i rincari del petrolio negli Usa il prezzo della benzina si sta avvicinando alla soglia psicologica dei quattro dollari al gallone, già toccata in alcune metropoli, il livello raggiunto il quale molti automobilisti affermano che iniziano a ridurre i consumi per risparmiare.

Manca un mese e mezzo all'inizio ufficiale della driving season estiva, dove tradizionalmente aumentano gli spostamenti, e invece si profilano meno uscite di piacere da casa, e potenziali cali di fatturato per ristoranti e cinema. A meno di coltivarsi i biocumbustibili in giardino.

 

Al.No

21 Aprile 2011

Share |

Articoli correlati

Mezzi elettrici, vendite per un milione nel 2015

Ad affermarlo è lo studio dell'IHS Business Supplier Automotive. A contribuire sarà soprattutto il boom del mercato cinese



Eolico: investimenti milionari in Ue nel 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi sono stati spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 megawatt. Calano le installazioni a petrolio e quelle nucleari

Global warming, indice puntato contro il sole

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta. Temperatura innalzata di 0,8 gradi negli ultimi 50 anni

Educazione ambientale a scuola con Assovetro

Al via la quinta edizione del concorso che vedrà gli studenti protagonisti di un racconto a tema su questo tipo di materiale. Incipit di Stefano Benni

Solare, italiani sempre più propensi a utilizzo

Lo sostiene un recente rapporto di IPR Marketing che conferma la crescita esponenziale del settore. Ma siamo carenti in fatto di informazione

Il divertimento è green con il "Centro Pala K"

Alle porte di Milano apre il tempio della velocità: una struttura polivalente con criteri ecosostenibili e Kart elettrici di ultima generazione

Mar Ionio: rotte sicure e sviluppo sostenibile

Prende il via a Lecce un progetto che punta a migliorare la qualità e la diffusioni delle informazioni ambientali dell'Adriatico meridionale

Grandi navi, Unesco: «Italia tuteli le coste»

Lettera al ministro dell’Ambiente, Corrado Clini: via le imbarcazioni da crociera dai siti più suggestivi e rappresentativi. Venezia su tutti


In Veneto arrivano infrastrutture ciclabili

Grazie ai fondi FAS si completeranno i percorsi Treviso-Ostiglia e la ciclovia R1. Soddisfatta la FIAB: «Altre Regioni seguano l’esempio»

Mobilità: dalla Germania arriva l’Auto Tram

Presentato un prototipo di autobus che si ricarica a ogni fermata. Un costo di 34 milioni di euro ammortizzati in termini di risparmio energetico

Udine, stazione ricarica auto elettriche

Installata la colonnina DuraStation di GE Energy Industrial Solutions

Aci analizza il bike sharing in Europa

Bene la Francia, male Amsterdam. In Italia superano l'esame Torino e Milano

Pedalata contro il turismo sessuale

L’ 8 luglio in cinque nazioni: Italia, Inghilterra, Francia, Spagna e Brasile

Il made in Italy brilla a Bruxelles

Grande successo per Il veicolo ibrido ad ammoniaca e l'auto a idrogeno

Ford taglia del 22% consumi di energia

La compagnia ha pubblicato il 13esimo rapporto annuale sulla sostenibilità

Velo-city e la mobilità per i bimbi

Dal 26 al 29 giugno a Vancouver la Conferenza globale sulla mobilità ciclistica
Mercoledì 23 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password