Esteri

Afghanistan: biocarburanti dai papaveri da oppio

Marc Grossman, vicepresidente del Cohen group, gruppo di lobbyisti Usa, lancia l'originale proposta: verrebbero usati anche sui camion afghani

Trasformare i papaveri da oppio dell'Afghanistan in materia prima per produrre biocarburanti, da usare anche sui camion afghani. E' la proposta che lancia - con una lettera al Financial Times - Marc Grossman, vicepresidente del Cohen group, gruppo di lobbyisti Usa ad alto livello.

Chi è al lavoro sul cambiamento delle colture afghane, dove resta inevitabilmente più redditizio puntare sull'oppio che su qualsiasi altra cosa, "dovrebbe considerare l'utilizzo dei papaveri già coltivati in Afghanistan per produrre massa da usare per la produzione di biodiesel", scrive Grossman, già vicesegretario di stato Usa per gli Affari politici e ambasciatore in Turchia. In un piccolo programma pilota in Australia, nel 2005, gli agricoltori della Tasmania "hanno usato biodiesel prodotto da semi di papavero - scrive nella lettera - che sono quasi per il 50% composti da olio, per far andare i loro trattori".

Vista la situazione in Afghanistan, "la Nato dovrebbe proporre un programma rapido ed intenso di ricerca internazionale per determinare se da un punto di vista economico i papaveri da oppio possono essere utilizzati come mbiomassa per la produzione su larga scala di biodiesel", suggerisce Grossman. Certo, dal punto di vista tecnico non dovrebbero esserci problemi, ma rimane la questione del prezzo pagato ai contadini, per i quali non deve risultare conveniente rivolgersi piuttosto ai narcotrafficanti. Inoltre, visto che i camionisti afghani e nell'Asia meridionale usano il diesel, "il governo afghano dovrebbe realizzare impianti per la produzione di biodiesel in Afghanistan - esorta Grossman nella sua lettera al Financial times - creando posti di lavoro, dei quali c'è un gran bisogno" soddisfacendo la domanda di carburante per motori diesel.

14 Gennaio 2008

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Martedì 02 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password