Esperienze

Biocarburanti, Ue fissa limiti per sostenibilità

Studio dell'International food policy research institute: superare la soglia del 5,6% di impiego nei trasporti può essere rischioso per l'ambiente

Superare la quota del 5,6% di biocarburanti nei trasporti potrebbe danneggiare l'ambiente, in quanto l'obiettivo fissato dall'Unione Europea rappresenta il limite di sostenibilità ambientale.

Questa la conclusione cui è giunto lo studio "Global trade and environmental impact study of the Eu biofuels" (ripreso da Apcom) realizzato dall'International food policy research institute, su incarico della Commissione Europea.

Obiettivo primario della ricerca è stato quello di analizzare gli impatti prodotti dai cambiamenti nelle politiche europee nel settore dei biocombustibili sulla produzione agricola complessiva e sull'ambiente.

Secondo la Direttiva UE entro il 2020 il 10% dei consumi del settore trasporti dovrà essere coperto ricorrendo alle fonti rinnovabili, comprendendo in tale percentuale anche l'uso di veicoli elettrici e a idrogeno e affidando ai biocarburanti di prima generazione solo un peso pari al 5,6%.

In realtà secondo alcuni esperti, tale indicazione della Ue sottostima l'apporto dei biocarburanti, in quanto - prima del 2020 - non saranno disponibili né i carburanti di seconda generazione (prodotti cioè dai rifiuti) né le auto elettriche.

Questo mette in campo alcune perplessità legate ad una produzione maggiore di biocarburanti, legate sia alle pratiche di deforestazione sia al fatto di sostituire altri usi dei terreni con colture energetiche, con possibili implicazioni per la sicurezza alimentare.

Il rapporto dell'Ifpri, pur concludendo che gli usi indiretti del territorio hanno un effetto importante sulla sostenibilità ambientale dei biocarburanti, considera gli obiettivi fissati dall'Unione europea sufficientemente contenuti da non metterla a rischio.

06 Aprile 2010

Share |

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

L’Envirofestival, musica per l'ambiente

Il 26 primo concerto di Audiomatica, Munendo, Uforomeo, dei R.I.M e Anotherule

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni

Il decalogo "salva-spiaggia" del Wwf

La sostenibilità in 10 mosse nei gesti della vita quotidiana in vacanza
Martedì 02 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password