Esteri

Biodiversità, Madagascar paradiso delle rane

Un team di zoologi, come conferma il Wwf, ha scoperto che almeno altre 130/200 specie attendono di essere identificate e descritte

Il Madagascar sembra essere un vero paradiso per le rane: come confermato dal Wwf, un team di zoologi tedeschi, italiani e spagnoli ha infatti scoperto che almeno altre 130-200 specie attendono di essere scoperte e descritte, nonchè adeguatamente protette. La fauna anfibia del Madagascar è già molto elevata e attualmente conta circa 250 specie tutte endemiche e introvabili altrove.

L'isola, grande due volte l'Italia, è fra le aree di maggior interesse naturalistico al mondo e vanta una fauna e una flora davvero uniche. Frank Glaw, erpetologo della Collezione Statale di Monaco di Baviera conferma che "negli ultimi 15 anni sono state scoperte oltre 100 nuove specie di rane in Madagascar, cosa che ha indotto a credere che l'inventario tassonomico fosse quasi completo".

La cosa, invece, è stata smentita da altre ricerche: molte di queste nuove specie sono note solo per piccole e ristrette foreste del Madagascar ancora non protette da una concreta azione di conservazione. Con uno sforzo importante, il team di ricerca ha condotto uno screening genetico di oltre 3mila esemplari di rane e di girini provenienti da tutto il Paese.

Il risultato ha detto che esiste un incredibile numero di specie di rane di cui almeno 130 sono finora ignote per la scienza. Alcune di queste sono state identificate non solo geneticamente ma anche osservando molti altri caratteri fra cui morfologia, colorazione e repertorio sonoro. Oltre a queste specie ve ne sono almeno altre 90 anch'esse probabilmente nuove per la scienza poichè presentano codici genetici divergenti ma per le quali non sono ancora disponibili altri caratteri diagnostici. A titolo di comparazione si pensi che in Italia, regione estremamente ricca di anfibi in Europa, si trovano "appena" una quarantina di specie di anfibi.

05 Maggio 2009

Mantella nigricans
Boophis viridis in accoppiamento
Rhomboph ryne coudreani
Boophis bottae in accoppiamento
Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Martedì 02 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password