Territori

Si trova in Toscana
il paradiso birdwatchers

La Riserva Naturale Provinciale Oasi Wwf Padule Orti-Bottagone a Piombino (LI) vince il premio 2011 di EBN Italia; 26 dicembre apertura straordinaria

E’ la Riserva Naturale Provinciale Oasi Wwf Padule Orti-Bottagone in Toscana, un mosaico di stagni e specchi d’acqua ritagliato nell’entroterra industriale di Piombino, popolato da 228 specie di uccelli e sede del primo “condominio per uccelli” d’Italia inaugurato proprio quest’anno, a vincere il premio “Oasi più bella” assegnato da EBN Italia, l’associazione italiana dei birdwatchers, per promuovere una maggiore fruibilità delle oasi e riserve naturali.

Lunedi 26 dicembre S.Stefano l’Oasi sarà aperta per una visita straordinaria, con ingresso ridotto, per festeggiare l’evento (info:ortibottagone@wwf.it). «Dopo l’oasi pugliese di Le Cesine, che ha vinto il premio nel 2010, è il secondo anno consecutivo che un’Oasi del Wwf viene premiata come miglior oasi per l’osservazione degli uccelli. Un riconoscimento che premia il nostro impegno ma soprattutto una spinta a fare sempre meglio», ha commentato Antonio Canu responsabile WWF OASI.

La Riserva Naturale Oasi Wwf Padule Orti-Bottagone rappresenta una preziosa testimonianza delle passate estese paludi della bassa val di Cornia. La realizzazione dell´Oasi ha preservato ambienti delicati e presenze floro-faunistiche tipiche delle zone umide costiere della costa tirrenica: la palude salmastra degli Orti con salicornia e la palude d'acqua dolce del Bottagone, con un denso canneto intercalato con stagni e prati allagati.

Come sanno bene i birdwatcher che l’anno votata è particolarmente interessante la presenza di ben 228 specie di uccelli, ultima tra queste il Totano zampegialle minore, rarissimo trampoliere nord-americano, accidentale in Italia, avvistato per la prima volta nell’agosto 2011 .

Molti dalla scorsa estate hanno a disposizione il primo “condominio” per uccelli mai realizzato in Italia, costruito grazie all’accordo tra Wwf Italia e Terna volto a promuovere la sostenibilità dello sviluppo della rete elettrica e a favorire il monitoraggio delle specie e la fruizione delle Oasi. Si tratta di una speciale torretta di avvistamento in cui sono inseriti ben 154 nidi di forma e grandezza diversa, e che insieme a visitatori e birdwatchers può accogliere balestrucci, passeri, rondini e rondoni.

In questa stagione si possono osservare: fischione, canapiglia, codone, alzavola, mestolone, volpoca, fenicottero rosa, airone cenerino, airone bianco maggiore, garzetta, tarabuso, pavoncella, beccaccino, chiurlo maggiore, pavoncella, gru, spioncello, falco di palude, falco pellegrino, albanella reale, smeriglio. Sono presenti anche alcune rare specie nidificanti: cavaliere d'Italia, tarabuso, tarabusino, airone rosso, falco di palude, gheppio, avocetta, averla cenerina, cutrettola, pendolino, cannareccione, cannaiola, pendolino, forapaglie castagnolo.

16 Dicembre 2011

Share |

Articoli correlati

Mezzi elettrici, vendite per un milione nel 2015

Ad affermarlo è lo studio dell'IHS Business Supplier Automotive. A contribuire sarà soprattutto il boom del mercato cinese



Eolico: investimenti milionari in Ue nel 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi sono stati spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 megawatt. Calano le installazioni a petrolio e quelle nucleari

Global warming, indice puntato contro il sole

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta. Temperatura innalzata di 0,8 gradi negli ultimi 50 anni

Educazione ambientale a scuola con Assovetro

Al via la quinta edizione del concorso che vedrà gli studenti protagonisti di un racconto a tema su questo tipo di materiale. Incipit di Stefano Benni

Solare, italiani sempre più propensi a utilizzo

Lo sostiene un recente rapporto di IPR Marketing che conferma la crescita esponenziale del settore. Ma siamo carenti in fatto di informazione

Venezia, Ecolamp illumina il Carnevale

Per il terzo anno consecutivo il Consorzio parteciperà all’evento, diffondendo la cultura della sostenibilità tra grandi e piccini che parteciperanno

I prodotti del territorio per contrastare il gelo

Dalla vitamina D, facilmente reperibile in pesce, latte e uova, ai legumi: ecco alcuni consigli alimentari per supportare il fisico con il freddo

Le fattorie urbane sui tetti di New York

Grazie al progetto “Green infrastructure grant program” le sommita di alcuni palazzi della "Grande Mela" diventano vere e proprie aree agricole

Foreste sovrasfruttate: vicino il "picco legno"

A confermarlo è una ricerca sulla deforestazione: secondo gli esperti con questo ritmo il declino sarà inarrestabile. Necessaria una pausa di 50 anni

L’economia verde italiana in 80 storie

Presentato “L’Italia della Green economy”, libro che racconta le esperienze di aziende che hanno investito con successo in prodotti di alta qualità

Parco delle Madonie, occasione mancata?

Sabato 8 giugno i Lions Club Cefalù e Madonie intervengono sulle tematiche

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro
Venerdì 01 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password