Esteri

La California ci prova: introdotta la carbon tax

Dal 2010 le fabbriche del "Golden State" dovranno sborsare 15 centesimi per ogni tonnellata di CO2 prodotta. Un introito da 63 miliardi l'anno

La California è ufficialmente il primo Stato americano a introdurre una tassa sulle emissioni inquinanti delle proprie industrie. A riportare la notizia è Apcom.

A partire dal 2010, le fabbriche del Golden State dovranno sborsare 15 centesimi per ogni tonnellata di CO2 prodotta, contribuendo così alle entrate locali per ben 63 milioni di dollari all'anno. Una vera e propria carbon tax con cui il governatore Arnold Schwarzenegger conta di finanziare le misure ambientali e arginare lo spaventoso deficit che affligge le casse californiane da anni.

La legge, approvata all'unanimità dalla commissione locale che monitora la qualità dell'aria, colpirà direttamente almeno 380 imprese californiane che utilizzano energia fossile. Le stesse aziende dal 2012 dovranno anche sottostare al tetto sulle emissioni voluto dal governatore per raggiungere gli ambiziosi obiettivi ambientali. Entro il 2020 la California dovrà tagliare infatti il 25% dei gas serra presenti nell'atmosfera.

A lanciare l'iniziativa era stata l'anno scorso San Francisco dove le autorità locali avevano fissato una tassa di 4,4 centesimi per tonnellate di Co2. La tassa californiana arriva nelle settimane in cui il Congresso americano si appresta a discutere la legge sul clima voluta dal presidente Barack Obama, che fisserebbe per la prima volta un tetto alle emissioni dell'industria, introducendo la norma del cosiddetto cap and trade, ovvero la possibilità per le aziende di vendere le "quote" di CO2 che riescono a risparmiare.

13 Ottobre 2009

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Mercoledì 23 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password