Focus

Cibi biologici, cresce il consumo in Italia

A dirlo la Confederazione italiana agricoltori. Nel 2008 si è registrato un aumento nelle vendite domestiche del 5,4% rispetto all'anno precedente

Frutta, ortaggi, pane, pasta, uova, olio e miele: tutti biologici, e tutti molto richiesti. Sono questi a "tirare la volata" dei consumi di prodotti biologici.  

Cibi che, come sottolinea la Cia (Confederazione italiana agricoltori), a differenza di quelli dell'agricoltura tradizionale, non hanno risentito minimamente della crisi. Nel 2008 si è registrata una crescita nelle vendite domestiche, in termini monetari, del 5,4% rispetto l'anno precedente. 

Trend non casuale, visto che è proseguito anche nel primo semestre del 2009 e stando ai primi dati ancora provvisori, segna un aumento tra il 4 e il 5%. Gli incrementi maggiori di crescita, sottolinea la Cia, si rilevano per l'ortofrutta fresca e trasformata (+20% rispetto al 2007), per i prodotti per l'infanzia (+16%) e per pane, pasta, riso e uova, che su base annua hanno fatto segnare un aumento superiore al 14%.  

Bene anche gli oli, soprattutto quelli extravergine d'oliva, che hanno avuto un aumento del 7,1%. Nella lista dei prodotti bio più acquistati dalle famiglie italiane figurano le uova (7,7% del totale), seguite da latte fresco (7,2%) e yogurt (7,0%). Molto apprezzate poi le bevande alla soia (5,4%), e succhi di frutta (4,1%). 

I dati del 2008 confermano i forti acquisti di prodotti biologici nelle regioni settentrionali, con percentuali del 44,1% nel nord-ovest e del 27,2% nel nord-est. Un altro 19,7% fa riferimento alle regioni centrali, inclusa la Sardegna, mentre il Mezzogiorno copre il restante 9% di quota.  

La crescita più sostenuta, rispetto al 2007, si è registrata al centro-sud, in particolare nel Mezzogiorno (+12,3%) e in misura minore nel centro e Sardegna (+8,5%). In aumento i consumi bio anche nelle regioni del nord-ovest (piu' 6,8%), a fronte di una flessione dello 0,8% registrata nel nord-est.

09 Settembre 2009

Share |

Biomasse, la nuova edizione del forum

Evento principale della giornata sarà il Forum Mondiale sulle bioenergie

Troppe discariche, Europa vs l'Italia

Aperta una procedura d’infrazione nei confronti della Penisola per 102 siti

Ambiente, meno soldi dallo Stato

Decremento del 20% nel 2012, del 26% nel 2013 e 32% nel 2014

Piano Anbi 2012 per tutela territorio

Le proposte per arginare un fenomeno che divora tre milioni di territorio

Eolico: investimenti milionari Ue 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 MW

Global warming, sole responsabile?

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta
Venerdì 01 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password