Esteri

In Cina il più grande tetto fotovoltaico

La cinese Astroenergy, società che fa capo al Gruppo Chint, ha avviato la costruzione di un sistema industriale di pannelli solari da 10 megawatt

La cinese Astroenergy, società che fa capo al Gruppo Chint, ha avviato la costruzione di un sistema fotovoltaico da 10 MW integrato nella stazione ferroviaria est di Hangzhou che, avvalendosi delle più moderne tecnologie di trasporto, è destinata a diventare uno tra i più importanti poli nazionali per l'alta velocità ferroviaria e per la mobilità urbana.

Il progetto utilizzerà tutti i tetti e le superfici disponibili della stazione per un'estensione totale di oltre 148.000 mq e darà luogo ad una produzione di energia elettrica stimata in oltre 9,8 milioni di kWh all'anno, pari alla quantità di energia che si può ottenere bruciando 3.277 tonnellate di carbone.
L'entrata in funzione del nuovo polo di trasporto è prevista entro la fine del prossimo anno con un flusso stimato sull'ordine di 75 milioni di viaggi all'anno.

Dalla realizzazione di questo sistema, che è uno dei più importanti progetti a basso tenore di carbonio che hanno interessato la principale città della provincia di Zhejiang, si attendono una serie di ricadute positive, soprattutto in termini di stimoli offerti ad una maggiore penetrazione dei sistemi
fotovoltaici nelle infrastrutture nazionali dei trasporti. Nello scorso ottobre il Gruppo Chint ha firmato con le autorità locali della provincia cinese di Gansu un accordo quadro di collaborazione strategica che impegna Astroenergy ad installare e a collegare in rete 1.000 MW fotovoltaici entro il 2020.

 

Alessandro Noto

16 Dicembre 2010

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Sabato 02 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password