Focus

Cattura della CO2: lo sprint dell'Europa

Prende forma la prima rete al mondo di progetti dimostrativi nel settore, per favorire la condivisione delle conoscenze e migliorarne la comprensione

Con lo svolgimento del primo forum consultivo presieduto dalla Commissione europea e dalla European Technology Platform Zep (Zero emission fossil fuel power plants) è stato lanciato lo strumento comunitario destinato a sostenere le attività per la dimostrazione su larga scala delle tecnologie di Ccs (Carbon capture and storage) cioè le tecnologie per la cattura della CO2 emessa da attività umane e il suo sequestro definitivo in depositi geologici sotterranei.

Prende forma concreta, pertanto, il Ccs project network, quale prima rete al mondo di progetti di dimostrazione in questo settore per favorire la condivisione delle conoscenze e migliorare la comprensione pubblica del ruolo delle tecnologie Ccs nella riduzione delle emissioni di CO2.

«La Ccs - ha dichiarato il Commissario all'Energia, Guenther Oettinger - è una delle tecnologie chiave che abbiamo bisogno di sviluppare per garantire riduzioni significative delle emissioni di anidride carbonica prodotte dal settore energetico nei prossimi decenni».

«La possibilità di lavorare insieme - ha proseguito Oettinger - e di diffondere le conoscenze acquisite presso scienziati, industria e pubblico sarà essenziale per accelerare l'introduzione di tecnologie energetiche pulite in Europa e nel mondo».

In particolare, lo scopo è quello di creare una comunità di lavoro integrata ed impegnata nell'obiettivo comune di portare alla maturità commerciale entro il 2020 le tecnologie Ccs.

L'accordo firmato dai membri del Network sulla condivisione delle conoscenze riguarda tutti i progetti Ccs sostenuti dal Programma Energetico Europeo per la Ripresa, che consente di finanziare attività, oltre che nel settore della cattura e stoccaggio dell'anidride carbonica, anche in quelli delle infrastrutture per il gas e per l'energia elettrica e dell'energia eolica in mare.

21 Settembre 2010

Share |

Biomasse, la nuova edizione del forum

Evento principale della giornata sarà il Forum Mondiale sulle bioenergie

Troppe discariche, Europa vs l'Italia

Aperta una procedura d’infrazione nei confronti della Penisola per 102 siti

Ambiente, meno soldi dallo Stato

Decremento del 20% nel 2012, del 26% nel 2013 e 32% nel 2014

Piano Anbi 2012 per tutela territorio

Le proposte per arginare un fenomeno che divora tre milioni di territorio

Eolico: investimenti milionari Ue 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 MW

Global warming, sole responsabile?

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta
Giovedì 28 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password