Copertina

Ue: approvato il pacchetto clima. Le linee guida

Ridurre del 20% le emissioni di Co2, più rinnovabili e una nuova borsa delle emissioni. Queste alcune delle proposte fatte dalla Commissione europea

L'Unione europea, dopo lunghi e difficili colloqui, ha adottato ieri il pacchetto energia che stabilisce la road map per la riduzione delle emissioni dei Paesi membri entro il 2020. L'obiettivo è di tagliare la quota di Co2 del 20% e di aumentare della stessa percentuale il livello di energia prodotta da fonti rinnovabili. Una strategia che il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso ha definito «la più completa al mondo», nonostante le difficoltà incontrate e l'ostruzionismo di molti Paesi europei che hanno più volte contestato Bruxelles per i tagli alle emissioni. Adesso il testo dovrà essere approvato dal Parlamento europeo e poi dagli stati membri. L'obiettivo della Commissione è di ottenere il via libera definitivo entro il 2008.

Una delle innovazioni della road map è quella che stabilisce che i Paesi che non sono in grado di rispettare l'obiettivo imposto dall'Ue potranno pagare un altro Paese europeo per produrre energia rinnovabile al loro posto. Il pacchetto clima inoltre costerà meno dello 0,5% del Pil, cioè circa 3 euro a settimana ad ogni cittadino europeo da qui al 2020.

Tra le proposte anche la nuova "borsa dei permessi di emissioni" che prenderà il posto, a partire dal 2013, del sistema di scambio delle quote di Co2 (Ets) attualmente in vigore in applicazione del Protocollo di Kyoto. Inoltre gli obiettivi nazionali di riduzione dei gas serra nei settori non compresi nella borsa delle emissioni (trasporti, rifiuti, agricoltura, e riscaldamento o climatizzazione degli edifici), saranno differenziati e comporteranno uno sforzo proporzionale alla prosperità economica (Pil pro capite) dei diversi Stati membri.

Una terza misura fissa gli obiettivi nazionali differenziati per la quota di energie rinnovabili con un incremento obbligatorio uguale per tutti, pari al 5,75% del consumo finale, più un ulteriore aumento, diverso per ciascun Paese e proporzionale, anche qui, al Pil pro capite. La proposta conterrà anche le disposizioni relative all'incremento dell'uso dei biocarburanti (almeno il 10%) nei trasporti e ai criteri di sostenibilità ambientale che questi bio-combustibili dovranno rispettare.

Nello specifico degli obiettivi differenziati nazionali, l'Italia dovrà portare la quota di energie rinnovabili al 17% su base annuale, entro il 2020, mentre la quota di Co2 emessa dall'insieme dei settori che non partecipano alla "borsa delle emissioni" dovranno essere ridotti del 13% rispetto ai livelli del 2005. La quota di rinnovabili sul consumo totale di energia in Italia era ferma, nel 2005, al 5,2%, contro una media Ue dell'8,5%. Quanto alle emissioni, l'Italia è ancora molto in ritardo e: invece di diminuire del 6,5% rispetto al livello del 1990, nella Penisola le emissioni sono aumentate finora del 13%.

Il pacchetto prevede inoltre di sviluppare l'attività di cattura dell'anidride carbonica e del suo stoccaggio nel sottosuolo, in cavità naturali o liberate da idrocarburi. Dodici gli impianti da realizzare in tutta Europa, per un investimento complessivo che si aggira intorno ai sei miliardi di euro, parte dei quali finanziati dall'Ue.

24 Gennaio 2008

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Sabato 23 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password