Copertina

A Siracusa gli otto Grandi: la prima giornata

Quasi nove ore di vertice al summit sull'ambiente. Intesa Italia-Australia sulle tecnologie, confronto Ong-Ministri e futuro della green economy

SIRACUSA - Il buio avvolge Siracusa e si spengono i riflettori sulla prima giornata del G8 Ambiente, in corso nella città aretusea. Il sisma che si è abbattuto sull'Abruzzo e la crisi che ha colpito l'economia mondiale si sono mischiati alla biodiversità, l'economia verde, la tecnologia a basso contenuto di carbonio e la salute dei bambini. Nove ore di lavori in cui sono state gettate le basi per  il nuovo accordo sul clima. Scritto dagli otto grandi, il piano traccerà le linee guida dell'ecosistema del futuro. Un accordo che, ha spiegato il ministro dell'Ambiente italiano, Stefania Prestigiacomo (siracusana e quindi eletta padrona di casa) «sarà raggiunto solo se condiviso, senza negazionismo né catastrofismo, ma con una equilibrata soluzione basata su verità scientifiche e sussidi alla ricerca per la tecnologia pulita».

Il giorno del compleanno della terra (Earth Day) sarà ricordato anche come il primo in cui la "Coalizione italiana contro la povertà" (organismo che riunisce 70 tra Ong e sindacati) ha partecipato attivamente ai lavori di un G8. Il vertice con i ministri si è svolto nella seduta mattutina. I lavori sono stati seguiti dalla presentazione di uno studio condotta dalla Banca Mondiale. «Un valido contributo al dibattito - ha spiegato Stefania Prestigiacomo - mentre cerchiamo di giungere ad un accordo sui cambiamenti climatici che ci condurrà alla Conferenza di Copenaghen».

La tecnologia e la green  economy, l'anticrisi moderno, sono stati al centro delle sessioni pomeridiane. La giornata si è chiusa con l'adesione dell'Italia all'iniziativa del governo australiano di istituire un Istituto per gli aspetti Globali del Ccs (Gccsi - Global Ccs Institute).  L'obiettivo dell'istituto è chiaro: accelerare lo sviluppo delle tecnologie di cattura e stoccaggio del biossido di carbonio generato dai grandi impianti di combustione che siano ambientalmente sicure. La firma è stata posta alla presenza dell'amministratore delegato di  Enel, Fulvio Conti. 

Federica Macagnone e Dario Cirrincione

23 Aprile 2009

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Sabato 30 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password