Esteri

Cop15, la speranza non costa niente

Ad una settimana dall’inizio dell’importantissimo vertice sul clima, ancora incontri, dichiarazioni e proposte che fanno auspicare un esito felice

Manca solo una settimana all'importantissimo summit sul clima in Danimarca e da più parti ci si muove per disporre al meglio all'incontro.

L'Unione Europea ha adottato, a larga maggioranza, la risoluzione 'Preparazione del summit di Copenaghen sul cambiamento climatico'. Gli europarlamentari chiedono un forte impegno politico per la riduzione dei gas inquinanti, contribuendo con 30 miliardi di euro l'anno fino al 2020 (30% del sostegno complessivo internazionale), allo sviluppo di adeguate politiche ambientaliste dei Paesi più poveri.

Il governo danese -  rende noto l'agenzia Reuters - ha anche intrapreso una serie di colloqui per cercare una bozza comune per dimezzare le emissioni di CO2, con l'incidenza dell'80% dei Paesi ricchi; ma viste le critiche mosse dall'India si è riservata di proporre un testo condiviso direttamente a Copenhagen.

Da Nanchino, dove si sta tenendo un vertice Ue-Cina, il primo ministro svedese e presidente di turno del Consiglio dell'Unione, Fredrik Reinfeldt, ha sottolineato l'importanza delle prossime azioni per tenere sotto controllo l'aumento globale della temperatura: «Bisogna fare di più per lottare contro il riscaldamento climatico, ma la Cina deve assumersi le sue responsabilità e assumere un ruolo primario nella lotta al riscaldamento globale».

La superpotenza asiatica, per bocca del primo ministro cinese Wen Jiabao, ha confermato ancora una volta il suo prossimo imminente impegno, confidando anche in uno sforzo di tutti i Paesi partecipanti al vertice per puntare ad un «accordo ambizioso e operativo».

30 Novembre 2009

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Giovedì 24 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password