Copertina

Copenhagen nel vivo grazie alla svolta Usa

L'Agenzia per la protezione ambientale ha dichiarato le emissioni di C02 una minaccia per la salute dell'uomo. Si apre la strada per nuovi interventi

Secondo giorno per la Conferenza sul clima di Copenhagen, galvanizzata dalla svolta anti-emissioni dell'amministrazione americana.

Nella serata di ieri l'Agenzia Usa per la protezione ambientale ha dichiarato ufficialmente che la C02 è una minaccia per la salute dell'uomo, aprendo così la strada a un intervento normativo che potrebbe portare quanto prima a un tetto alla produzione di gas inquinanti in America.

Ma nella capitale danese la ripartizione degli sforzi da compiere è tutt'altro che decisa, a cominciare proprio dalla parte americana. L'obiettivo largamente condiviso del summit è limitare la crescita della temperatura del mondo a due gradi centigradi, attraverso una drastica riduzione della emissioni di gas a effetto serra.

Per sperare di restare sotto quota due gradi gli scienziati affermano che le emissioni globali di gas serra, dovute in larghissima parte alle combustione di carburanti fossili, vanno dimezzate entro il 2050. Ma i conti non tornano.

Gli impegni annunciati finora dai Paesi industrializzati per il 2020 implicano un calo tra il 12 e il 16% delle loro emissioni rispetto ai livelli del 1990: lontanissimo dalla forbice 25-40% individuata dagli esperti come base di partenza credibile per raggiungere gli obiettivi al 2050.

Le ultime settimane hanno portato buone notizie, con l'impegno preciso (seppur modesto) degli Usa, che promettono un taglio delle emissioni del 17% rispetto ai livelli del 2005. Anche la promessa cinese di ridurre le emissioni del 40% entro il 2020 si traduce in poca cosa. E sono sempre di più i Paesi, Italia compresa, che auspicano un accordo vincolante per tutti.

08 Dicembre 2009

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Mercoledì 23 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password