Focus

Il consumo energetico preoccupa i ragazzi

Il sondaggio on line di Cts lo conferma: i giovani sono favorevoli al risparmio e alle energie rinnovabili, anche se l'auto rimane il mezzo preferito

Il sondaggio del Cts (Centro turistico studentesco) parla chiaro: il 36% dei giovani è molto preoccupato per l'eccessivo consumo di energia e sembra orientato all' adozione quotidiana di misure di risparmio.

Primo fra tutti l'uso domestico della corrente: l'80% si ricorda puntualmente di spegnere la luce quando esce da una stanza mentre il 55% fa una doccia più breve. Anche l'uso dei condizionatori d'estate è limitato: il 58% degli intervistati dice di optare per un abbigliamento più leggero. Oltre la metà dei ragazzi che hanno risposto al sondaggio on line conosce i prodotti alimentari di stagione: il 57% mangia, nel mese di febbraio, verze ripiene ma il 42% mangia anche insalata di pomodori e la mousse di albicocche.La stragrande maggioranza dei ragazzi (96,5%) conosce gli elettrodomestici a basso consumo e riserva scarsa attenzione sia agli elettrodomestici intelligenti sia agli elettrodomestici economici.

Meno rosea è la situazione dei trasporti. L'automobile rimane il mezzo privilegiato per gli spostamenti per il 28% dei giovani: ci conforta, nel 25% dei casi, la scelta di andare a piedi (o di utilizzare la bicicletta per il 22% circa). Scarsa la disponibilità a limitare l'uso dell'auto e moto (18%) per privilegiare i mezzi pubblici, mentre il 40% è disponibile ad utilizzare lampadine a basso consumo energetico. I dati si fanno più interessanti quando il 66% degli intervistati risponde che gli impianti eolici, fotovoltaici e geotermici rappresentano l'alternativa possibile.

27 Febbraio 2008

Share |

Biomasse, la nuova edizione del forum

Evento principale della giornata sarà il Forum Mondiale sulle bioenergie

Troppe discariche, Europa vs l'Italia

Aperta una procedura d’infrazione nei confronti della Penisola per 102 siti

Ambiente, meno soldi dallo Stato

Decremento del 20% nel 2012, del 26% nel 2013 e 32% nel 2014

Piano Anbi 2012 per tutela territorio

Le proposte per arginare un fenomeno che divora tre milioni di territorio

Eolico: investimenti milionari Ue 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 MW

Global warming, sole responsabile?

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta
Venerdì 01 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password