Territori

Rifiuti, in Liguria differenziata "porta a porta"

La Regione stanzia fondi per un milione e 800mila euro per i primi Comuni decisi ad abbandonare la differenziata stradale per quella a domicilio.

Su proposta dell'assessore regionale all'Ambiente, Franco Zunino, la giunta ligure ha varato un primo stanziamento di un milione e 800 mila euro, destinato a una prima tranche di Comuni decisi ad abbandonare la raccolta differenziata stradale per quella a domicilio di plastica, carta, vetro, lattine.   

Il sistema di raccolta "porta a porta" sarà realizzato, con diverse modalità, nei Comuni della Spezia e di Santo Stefano Magra, nei territori della Val di Magra e delle Cinque Terre, a Sestri Levante, a Pietra Ligure, Noli e Vado Ligure, a Camporosso, Sanremo e Taggia.

«La Liguria in base ai dati 2007 - ha spiegato l'assessore Zunino - è attestata intorno al 20% di raccolta differenziata. Per consentire un vero progresso e guardare più da vicino gli obiettivi europei è indispensabile un ripensamento dell'organizzazione della raccolta differenziata, che con le tecniche attuali non è in grado di superare il limite fisiologico del 30/35% ». 

«Per questo - prosegue - abbiamo deciso di destinare la maggior parte delle risorse disponibili per il settore a quegli enti locali che si impegnino a realizzare o quantomeno avviare questa vera e propria rivoluzione nella organizzazione del servizio. E' stata inoltre destinata - conclude - una somma di 250mila euro per iniziative rivolte alla diminuzione del rifiuto prodotto, ovvero la pratica del compostaggio domestico, ed  una azione pilota rivolta alla grande distribuzione».

09 Gennaio 2009

Share |

Parco delle Madonie, occasione mancata?

Sabato 8 giugno i Lions Club Cefalù e Madonie intervengono sulle tematiche

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro
Venerdì 01 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password