Esteri

Dubai, il grattacielo diventa a impatto zero

L'edificio, denominato "10 Mw Tower", è in sostanza una grande centrale di energia rinnovabile: in cima è stata posta una turbina eolica da 5 megawatt

Il progetto di un particolarissimo grattacielo è stato sviluppato da uno studio americano per un quartiere di Dubai City. A riportare la notizia è Apcom.

La particolarità e data dal fatto che la struttura è in sostanza una grande centrale a fonte rinnovabile, in grado di produrre energia elettrica in quantità circa 10 volte superiore ai suoi consumi.

Denominato "10 Mw Tower", il grattacielo ha una superficie di 130.000 metri quadrati distribuita su 50 piani, con all'interno tre centrali a fonti rinnovabili: una turbina eolica da cinque megawatt posta in cima, un sistema solare a concentrazione da tre MW e un "camino solare" da due.

La centrale solare è costituita da circa 1.600 eliostati posti nel lato sud dell'edificio, che riflettono la radiazione solare su un ricettore montato su un braccio aggettante sugli specchi. All'interno del ricettore sono contenuti sali fusi in grado di generare vapore a 500 gradi centigradi.

Il "camino solare" è invece costituito da una intercapedine a doppia parete, ove i raggi del sole provocano una sorta di effetto serra, con forte riscaldamento dell'aria che, quindi, affluisce con velocità verso la turbina posta in cima.

Sulla base dei dati meteo locali, si stima che la grande pala eolica sia in grado di produrre energia per circa 1.600 ore l'anno. Mentre la centrale e il camino solare dovrebbero funzionare per l'equivalente di 2.400 ore/anno a piena potenza.

Il totale l'energia generata dal grattacielo è così stimata in circa 20 milioni di kilowattora l'anno, cioè 10 volte più dell'energia annualmente consumata nell'edificio stesso. L'eccedenza verrà venduta alla rete cittadina.

Va inoltre considerato che il consumo di energia per la realizzazione del grattacielo, tutto compreso (materiali, strutture, costruzione, rifiniture) è stimata in circa 360 milioni di kWh.

Il che vuol dire che in 20 anni le tre centrali dell'edificio recupereranno interamente l'energia utilizzata per la sua costruzione, rendendolo il primo grattacielo al mondo ad impatto energetico "zero"

16 Marzo 2010

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Sabato 23 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password