Esperienze

Eolico e fotovoltaico nel futuro della Liguria

La Regione ha firmato un protocollo d'intesa con Enel per la produzione di energia da fonti rinnovabili e per limitare le emissioni di gas serra

La Liguria sogna un futuro pulito e per realizzare questo desiderio si affida all'eolico e al fotovoltaico sfruttando le caratteristiche della regione per produrre energia verde. In questo contesto si inserisce la firma del protocollo d'intesa con Enel per la realizzazione di iniziative congiunte per lo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili nell'area portuale e aeroportuale di Genova.

Con questa iniziativa Enel e la Regione Liguria si sono impegnate a definire gli strumenti operativi e finanziari necessari alla realizzazione di sistemi eolici e fotovoltaici finalizzati alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili per una potenza complessiva di circa 22 megawatt. Claudio Burlando, presidente della Liguria, ha sottolineato che la Regione «è impegnata in prima fila per la promozione dello sviluppo di impianti con fonti rinnovabili sul nostro territorio ed auspica che dopo Enel, anche altre aziende del settore energetico investano in regione. Questo protocollo con l'azienda leader mondiale nel proprio settore è un primo obiettivo raggiunto, e ci impegneremo affinché ne possano seguire altri, per avere sempre più energia pulita e sempre meno emissioni inquinanti».

Anche l'amministratore delegato di Enel, Fulvio COnti, ha commentato con favore la firma, dichiarando che «questo protocollo di intesa è un segnale importante e significativo nella lotta al cambiamento climatico, e darà un forte impulso allo sviluppo in Liguria dell'eolico e del fotovoltaico. La firma di oggi, è una conferma di un impegno che Enel, già oggi tra i leader mondiali in questo campo, vuole ulteriormente rafforzare: il piano industriale che abbiamo presentato pochi giorni fa prevede, infatti, investimenti per 6,8 miliardi di euro entro il 2012 con l'obiettivo di più che raddoppiare la nostra presenza nelle fonti rinnovabili».

In particolare, dopo la preventiva analisi di fattibilità e la successiva definizione dei contenuti giuridici, amministrativi e finanziari, gli Accordi di programma prevedono: la realizzazione di un impianto eolico lungo la diga foranea di Voltri; la costruzione di impianti fotovoltaici in ambito portuale e sui terreni dell'aeroporto di Genova; il contributo di Enel in termini di know-how e innovazione tecnologica al progetto di elettrificazione del porto di Genova. Si tratta di un progetto pilota, realizzato e finanziato dalla Regione Liguria e dal ministero dell'Ambiente, con la collaborazione progettuale della facoltà di Ingegneria di Genova, che prevede un sistema di alimentazione tramite la rete elettrica nazionale degli impianti e delle apparecchiature elettriche delle navi attraccate nelle banchine portuali. Il protocollo d'intesa scadrà il 30 novembre 2012, salvo successiva proroga o rinnovo tra le parti.

24 Marzo 2008

Share |

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

L’Envirofestival, musica per l'ambiente

Il 26 primo concerto di Audiomatica, Munendo, Uforomeo, dei R.I.M e Anotherule

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni

Il decalogo "salva-spiaggia" del Wwf

La sostenibilità in 10 mosse nei gesti della vita quotidiana in vacanza
Martedì 02 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password