Esteri

Le energie rinnovabili? Utili ma ingombranti

La tesi di David MacKay, docente al Dipartimento di fisica dell'università di Cambridge e consulente scientifico del ministero britannico dell'Energia

L'eolico e il solare non potranno essere la soluzione del problema energetico. Potranno al massimo contribuire in qualche percentuale al futuro mix energetico: il loro problema è che gli impianti occupano troppo spazio.

Lo sostiene David MacKay, docente al Dipartimento di fisica dell'università di Cambridge e consulente scientifico del Ministero britannico dell'energia e dei cambiamenti climatici.

Nel suo ultimo libro, Sustainable Energy - Without the Hot Air, MacKay calcola che per produrre abbastanza energia da sostituire i combustibili fossili, i parchi eolici dovrebbero occupare metà di tutta la Gran Bretagna.

Anche se i suoi calcoli dimostrano l'impossibilità di affidarsi a una sola fonte, MacKay ci tiene a chiarire di essere a favore dell'energia eolica e soprattutto contro i combustibili fossili, che non solo contribuiscono al riscaldamento globale, ma sono una risorsa che prima o poi si esaurirà.

Secondo MacKay il 90% dell'energia dovrebbe provenire da fonti non fossili. Come ripartire questa percentuale fra le varie fonti? Per lui non è un problema: qualsiasi modo va bene, purché che funzioni.

Un ruolo importante nel futuro mix energetico dovrà averlo anche il nucleare, che a parità di superficie occupata produce 400 volte più energia dell'eolico. MacKay pensa poi al carbone pulito e all'idrodinamico non convenzionale (per esempio maree e correnti oceaniche).

Infine, sottolinea l'importanza del risparmio e dell'efficienza energetica, a partire dagli edifici abitativi, mentre per i trasporti si augura che siano sempre più elettrificati.

07 Aprile 2010

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Martedì 22 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password