Esteri

Eolico, Spagna leader installazioni nel 2009

E' il paese più virtuoso in Europa: nel mondo segue Cina e Usa. Nel 2010, l'energia da fonti rinnovabili dovrà coprire il 12% del consumo nazionale

Va alla Spagna il primato nell'Unione sull'energia eolica per l'anno trascorso. Secondo un rapporto dell'Ewea (European wind energy association), nel 2009, nemmeno gli effetti della crisi sono riusciti a scalfirlo; effetti che invece potrebbero farsi sentire quest'anno, a conclusione del progetto energetico sulle rinnovabili lanciato dal governo nel 2005.

Se infatti il Paese non eseguirà nuovi ordini, non sarà possibile mantenere gli attuali livelli di produzione. L'obiettivo fissato per il 2010 dalla normativa spagnola è la copertura del 12% dell'intero consumo nazionale con energia proveniente da fonti rinnovabili. Il contributo previsto per l'eolico è di 20.155 megawatt di potenza installata per una produzione di 45.511 gigawattora.

Nel mondo (solo nel 2009) Cina, Stati Uniti e Spagna sono i Paesi in cui si sono registrate il maggior numero di installazioni. I dati Ewea rivelano inoltre come, nel campo dell'energia nucleare e del carbone, l'anno scorso siano state chiuse più centrali di quante ne siano state aperte, ed evidenziano pure come le energie rinnovabili abbiano rappresentato ben il 61% della capacità totale di produzione di energia per lo stesso periodo.

 

04 Febbraio 2010

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Martedì 29 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password