Copertina

Da Bruxelles arrivano i fondi "anti traffico"

Circa 59 i milioni di euro in palio per le imprese che presenteranno progetti in grado di ridurre il ricorso alla "gomma" per il trasporto delle merci

Via mare, su ferro, attraverso canali navigabili purché non sulla strada: ci sono circa 59 milioni di euro in palio per le imprese che presenteranno progetti in grado di ridurre il ricorso alla "gomma" per il trasporto delle merci.

In questo modo la Commissione europea offre un sostegno diretto ai servizi privati di trasporto merci che scelgano di ridurre la congestione delle strade e l'impatto ambientale legato alle merci. Ieri, infatti, la Commissione ha pubblicato il secondo invito a presentare proposte per la creazione e la modernizzazione dei servizi di trasporto merci, nell'ambito del programma Marco Polo II. Il bilancio per l'invito a presentare proposte è aumentato dai 57 milioni di euro del 2007 a 59 milioni di euro nel 2008.

I progetti vincitori «dovranno combattere la congestione sulle strade europee e migliorare le prestazioni ambientali del sistema di trasporto merci - spiega una nota dell'esecutivo Ue - due dei principali obiettivi della politica comunitaria dei trasporti. Le imprese di tutta l'Unione europea, ma anche dei Paesi terzi, sono invitate a presentare proposte nel quadro del secondo programma Marco Polo».

Obiettivo generale del programma è «aiutare le imprese ad affrontare i rischi elevati connessi alla fase di avvio di servizi nuovi o profondamente modernizzati tesi a trasferire le merci dalla strada al trasporto marittimo a corto raggio, alla ferrovia e alle vie navigabili interne».

Ai progetti che nel processo di selezione otterranno le migliori valutazioni «saranno offerti contratti di sovvenzione per un periodo massimo di sei anni». Tuttavia, avvertono da Bruxelles, potranno beneficiare di una sovvenzione «solo i progetti che dimostreranno la capacità di fornire servizi sostenibili di trasporto non stradale di merci, come per esempio i progetti in grado di funzionare sul mercato anche quando non riceveranno più il sostegno finanziario dell'Ue».

05 Febbraio 2008

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Martedì 02 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password