Esperienze

CO2: in venti anni 1/6
catturato da foreste

Lo dimostra uno studio pubblicato su Science e coordinato da Yude Pan, del Dipartimento dell'Agricoltura, Servizio Forestale (Usda) degli Stati Uniti

Dal 1990 al 2007, le foreste di tutto il Pianeta hanno "ingoiato" circa un sesto dell'anidride carbonica (CO2) presente nell'atmosfera e prodotta dalle emissioni dei combustibili fossili.

Lo dimostra uno studio pubblicato su Science e coordinato da Yude Pan, del Dipartimento dell'Agricoltura, Servizio Forestale (Usda) degli Stati Uniti. La ricerca chiarisce il ruolo che le foreste hanno sui livelli di anidride carbonica nell'atmosfera e potrebbe contribuire a mettere a punto e a implementare le politiche di riduzione delle emissioni.

Per fornire un quadro della CO2 atmosferica “sequestrata” dal 95% delle foreste del globo, gli studiosi hanno condotto osservazioni sul campo e raccolto dati provenienti da altri studi abbinando queste informazioni a modelli statistici.

Le foreste catturano l'anidride carbonica per la fotosintesi, il processo nel quale producono zuccheri a partire da anidride carbonica e acqua, in presenza di luce. Grazie a questa attività le piante giocano un ruolo molto rilevante nel controllo della quantità globale di anidride carbonica nell'atmosfera.

Le ricerche condotte finora, sottolineano gli autori dello studio, hanno fornito stime troppo vaghe per avere un'immagine chiara sia delle concentrazioni di anidride carbonica nell'atmosfera sia del sequestro da parte delle foreste per guidare possibili politiche in grado di ridurre le emissioni.

I dati analizzati da quest'ultimo studio hanno permesso ora di calcolare che le foreste più vecchie ingoiano ogni anno 2,4 miliardi di tonnellate metriche di CO2, che equivalgono a un terzo delle emissioni di anidride carbonio annuali derivanti dalla combustione dei carburanti fossili.

Ma le analisi fanno pensare anche vi siano molte foreste abbastanza giovani, che hanno il potenziale di continuare a sequestrare anidride carbonica in futuro, nonostante fattori come deforestazione, degradazione, variabilità climatica.

Tuttavia, avvertono i ricercatori, le foreste sequestrano anidride carbonica su base temporanea e questo fenomeno può essere arrestato o diminuito da cambiamenti climatici o da attività umane.

18 Luglio 2011

Share |

Articoli correlati

Mezzi elettrici, vendite per un milione nel 2015

Ad affermarlo è lo studio dell'IHS Business Supplier Automotive. A contribuire sarà soprattutto il boom del mercato cinese



Eolico: investimenti milionari in Ue nel 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi sono stati spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 megawatt. Calano le installazioni a petrolio e quelle nucleari

Global warming, indice puntato contro il sole

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta. Temperatura innalzata di 0,8 gradi negli ultimi 50 anni

Educazione ambientale a scuola con Assovetro

Al via la quinta edizione del concorso che vedrà gli studenti protagonisti di un racconto a tema su questo tipo di materiale. Incipit di Stefano Benni

Solare, italiani sempre più propensi a utilizzo

Lo sostiene un recente rapporto di IPR Marketing che conferma la crescita esponenziale del settore. Ma siamo carenti in fatto di informazione

Venezia, Ecolamp illumina il Carnevale

Per il terzo anno consecutivo il Consorzio parteciperà all’evento, diffondendo la cultura della sostenibilità tra grandi e piccini che parteciperanno

I prodotti del territorio per contrastare il gelo

Dalla vitamina D, facilmente reperibile in pesce, latte e uova, ai legumi: ecco alcuni consigli alimentari per supportare il fisico con il freddo

Le fattorie urbane sui tetti di New York

Grazie al progetto “Green infrastructure grant program” le sommita di alcuni palazzi della "Grande Mela" diventano vere e proprie aree agricole

Foreste sovrasfruttate: vicino il "picco legno"

A confermarlo è una ricerca sulla deforestazione: secondo gli esperti con questo ritmo il declino sarà inarrestabile. Necessaria una pausa di 50 anni

L’economia verde italiana in 80 storie

Presentato “L’Italia della Green economy”, libro che racconta le esperienze di aziende che hanno investito con successo in prodotti di alta qualità

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

L’Envirofestival, musica per l'ambiente

Il 26 primo concerto di Audiomatica, Munendo, Uforomeo, dei R.I.M e Anotherule

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni

Il decalogo "salva-spiaggia" del Wwf

La sostenibilità in 10 mosse nei gesti della vita quotidiana in vacanza
Venerdì 29 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password