Copertina

Foreste, Italia 14esima al mondo per qualità

A Canberra l'assemblea generale del consiglio Pefc (Pan-european forest certification council). Per noi circa 700mila certificati di qualità

L'Italia si conferma al 14esimo posto mondiale per superficie boschiva certificata Pefc e in ottava posizione per certificati di tracciabilità. E' quanto emerso a Canberra, in Australia, dove è in svolgimento l'assemblea generale del consiglio Pefc (Pan-european forest certification council), il sistema di certificazione per la gestione forestale sostenibile. 

Continua a crescere la certificazione forestale in Italia: «oggi la superficie totale certificata è pari a 699.764,91 ettari - si legge in una nota Pefc Italia, organo di governo nazionale del sistema di certificazione Pefc - grazie all'ingresso delle ultime aree certificate, ovvero gli oltre 11mila ettari della Magnifica Comunita' della Val di Fiemme (Trento) e i 529 ettari di faggeta nel Monte Amiata senese». 

Nel 2008, grazie al suo 8% di boschi certificati per la loro buona gestione, in piena media mondiale, l'Italia si attesta al 14esimo posto a livello internazionale per la diffusione della certificazione forestale Pefc, subito dopo il Brasile. La èosizione migliora ulteriormente per i certificati di tracciabilità (certificato di catena di custodia) dietro al Belgio e davanti al Canada, con oltre 130 aziende italiane (industrie del legno e carta) che utilizzano il logo Pefc per certificare il proprio prodotto.  

«Il ruolo dell'Italia - commenta Mario Broll, vicepresidente nazionale di Pefc Italia - è ormai rilevante considerata la dinamicità del sistema di certificazione nel nostro Paese. In Australia vengono decise le novità per lo schema della certificazioni, la votazione sulle modifiche allo standard di catena di custodia e alle regole d'uso del logo Pefc, tutte tematiche attuali che avranno delle ricadute nelle foreste Italiane».   

A livello nazionale a farla da padrone sono le regioni del Nord Est: il Trentino Alto Adige con 506.741 ettari di foresta certificata è la prima regione italiana, suddivisi fra il gruppo Bauerbund (Unione agricoltori di Bolzano) con 259.899 ettari, e l'associazione regionale Pefc Trentino-Consorzio comuni trentini con 246.842 ettari. Seguono il Pefc Friuli Venezia Giulia con 71.911 ettari e il Veneto con 64.660 ettari, quindi Piemonte con 27mila e Toscana con 3.500 ettari certificati.

04 Novembre 2008

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Lunedì 01 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password