Copertina

G8: paura del clima? No dei "no global"

Siracusa si appresta ad ospitare il vertice degli otto Grandi sull'Ambiente. Le forze dell'ordine si preparano ad accogliere i manifestanti in arrivo

SIRACUSA - Più che le tematiche ambientali, i temi centrali a Siracusa sembrano essere il panico per le azioni dei "no global" (che non sono ancora arrivati) e i movimenti della concittadina Stefania Prestigiacomo, ministro dell'Ambiente.

Siracusa non è blindata. Ortigia sì. Anzi, erano blindati i punti di accesso che portano al Castello Maniace, sede del vertice. Ieri sera erano in servizio vigili, carabinieri e militari. Un blocco di dieci persone che ostruiscono il passaggio in una stretta via del centro storico fa notizia in una città di circa 120mila abitanti.

I giovani sono pronti a scendere in piazza con i "no global". Loro dovrebbero arrivare domani. Stanotte il piazzale che dovrebbe ospitarli (sito in periferia) era vuoto. Anzi, c'erano due ragazzi che pattinavano. Il salotto della città, piazza Duomo, era «vivo, per essere martedì sera».

Le chiese erano aperte, così come la biblioteca Alagoniana dove sono custodite antichissime carte di navigazione. Fa discutere il "Risveglio dei Gigante" di J. Seward Johnson, in piazza Duomo. Tutti lo guardano, pochi lo ammirano. Di fronte ci sono le statue realizzate con lattine nell'ambito del progetto Conai "Pensare futuro".

Gli uomini delle forze dell'ordine saranno 1.500. Sarà vietato anche fare un tuffo a mare. Oggi il cielo è grigio sopra Siracusa. Il G8 sull'ambiente è pronto a partire. La cornice del vertice sarà il "triangolo della morte" (o polo industriale) Augusta-Priolo-Melilli.

Dario Cirrincione

22 Aprile 2009

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Martedì 02 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password