Ruoteperaria

Ginevra 2008: va in scena l'automotive ecologico

Il salone svizzero, in programma tra il 6 e il 16 marzo, continua a sorprendere . In vetrina tutte le tecnologie "pulite" legate alle quattro ruote.

Un altro punto a segno per l’ecologia. La partita si gioca a Ginevra tra il 6 e il 16 marzo per il rinomato Salone giunto alla 78esima edizione. La rassegna, aperta al pubblico da domani, sarà vetrina delle novità più fresche sulle tecnologie per muoversi rispettando l’ambiente e padrona di casa di quelle "verdi" più conosciute e rinomate.

Ecco, in sintesi, le novità più ecologiche presenti al Salone. Mercedes ripropone la tecnologia ibrida diesel elettrica che permette al suo suv Glk Blutec Hybrid, di percorrere 100 chilometri con soli 5,9 litri di carburante. Anche Bmw lancia l’ibrido diesel elettrico con la X5, la concept car Vision EfficientDynamics che percorre 100 km con 6,5 l di benzina.

Pronto a supire anche lo staff di Pininfarina con il prototipo Sintesi che si avvarrà della propulsione Quadrivium di Nuvera, un sistema di iniezione dell’idrogeno tramite celle combustibili nei quattro moduli posti in prossimità di ogni ruota.

Spazio “verde” anche per Lotus con Exige 270 E tri-fuel, una sportiva con velocità massima di 255 chilometri orari, alimentata da una miscela di benzina, etanolo e bioetanolo.

Honda, da sempre madrina dell’ibrido, partecipa con Fcx Clarity, concept alimentata ad idrogeno e Cr-Z, sportiva ibrida ad impatto ambientale zero. Anche Volkswagen si è lasciata contagiare dalla tecnologia ibrida benzina-elettrica e ha presentato la Golf Hybrid, che assicura, nemmeno a dirlo, risparmi su consumi ed emissioni da record.

Grande attenzione anche per Chrysler, che ripropone Ecovoyager con il nuovo propulsore elettrico “fuell cell range-extended”, e per Think, l’auto elettrica scartata da Ford e tornata a nuova vita nella fabbrica di Oslo.

Tra le novità più curiose la Fioravanti Hydra, concept car sportiva caratterizzata da propulsori elettrici alimentati ad idrogeno con batterie fuel cell e da un sistema innovativo che permette di pulire i vetri dell’auto senza utilizzare i tergicristalli. Propulsione ecologica anche per la sorprendente Rinspeed Squba, l’auto anfibia capace di “nuotare” fino a 10 metri di profondità senza subire alcun guasto. A stupire sono anche i piccoli e meno noti costruttori: è il caso della Magna Steyr con Mila Alpin, un mini suv ibrido, elettrico-metano.

Sullo “sfondo” c’è Pirelli con il nuovo Cinturato eco compatibile che calza la stragrande maggioranza delle vetture in esposizione.

Insomma ce n’è per tutti i gusti. Vedremo cosa ne penserà il pubblico. per tutti i gusti.

05 Marzo 2008

Subaru R1e
Smart
Rinspeed Squba
Opel Corsa
Mitsubishi Iev
Mazda Taiki
Magna Steyr - Mila Alpin
Fiat - Panda Aria
Bmw
Bmw
Share |

Udine, stazione ricarica auto elettriche

Installata la colonnina DuraStation di GE Energy Industrial Solutions

Aci analizza il bike sharing in Europa

Bene la Francia, male Amsterdam. In Italia superano l'esame Torino e Milano

Pedalata contro il turismo sessuale

L’ 8 luglio in cinque nazioni: Italia, Inghilterra, Francia, Spagna e Brasile

Il made in Italy brilla a Bruxelles

Grande successo per Il veicolo ibrido ad ammoniaca e l'auto a idrogeno

Ford taglia del 22% consumi di energia

La compagnia ha pubblicato il 13esimo rapporto annuale sulla sostenibilità

Velo-city e la mobilità per i bimbi

Dal 26 al 29 giugno a Vancouver la Conferenza globale sulla mobilità ciclistica
Mercoledì 23 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password