Esperienze

Sessanta minuti al buio per aiutare il Pianeta

Il 27 marzo, spegnere la luce alle 20.30 per un'ora significherà partecipare all'Heart hour e contribuire, con poco, al problema ambientale

Tutti al buio per un'ora. Sabato 27 marzo alle 20.30 il mondo spegnerà le luci per aderire per il quarto anno consecutivo all'Heart hour, l'ora delle terra.

L'iniziativa vuole sensibilizzare i governi di tutto il mondo sulla necessità di fermare il riscaldamento globale e lo fa con un piccolo ma significativo gesto.

L'idea è partita da Sidney il 31 marzo 2007, quando 2.200.000 cittadini hanno semplicemente premuto l'interruttore, non usando l'elettricità per un'ora. L'anno successivo erano già 50.000.000 in 370 le città e nel 2009 molti milioni in più con 3.929 metropoli di 88 Paesi diversi.

Si spegneranno i riflettori su importanti attrazioni, per accendersi su un problema che deve riguardare tutti: la Cn Tower di Toronto, il Table Mountain a Cape Town, il Gran Palace e il Taipei 101 di Bangkok - il secondo edificio più alto al mondo - mentre la città di Hiroshima, in Giappone, tristemente nota per la bomba atomica, spegnerà le luci del Peace Memorial.

Anche Las Vegas resterà al buio, così come altri simboli statunitensi, il Golden Gate, l'Empire State Building, il Monte Rushmore e europei, la London Eye, la grande ruota panoramica che si erge lungo il Tamigi, o il grande pannello luminoso della Coca Cola a Piccadilly Circus.

Non solo monumenti, però, chiunque può partecipare e aderire al progetto: basterà non dare luce per un'ora al proprio appartamento per contribuire a un grande evento cui hanno aderito tra gli altri Francesco Totti, Fabio Cannavaro e Francesco Facchinetti. Sul sito del Wwf , promotore dell'iniziativa, è anche possibile registrarsi per confermare la propria partecipazione.

03 Marzo 2010

Share |

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

L’Envirofestival, musica per l'ambiente

Il 26 primo concerto di Audiomatica, Munendo, Uforomeo, dei R.I.M e Anotherule

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni

Il decalogo "salva-spiaggia" del Wwf

La sostenibilità in 10 mosse nei gesti della vita quotidiana in vacanza
Giovedì 28 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password