Focus

Auto a metano, sconti fino al 30% sull'acquisto

Aumentano le immatricolazioni dei mezzi a gas: nei primi cinque mesi del 2008 si registra il 26,5% in più rispetto allo allo scorso anno

Incentivi dello stato per le auto a metano, incentivi per la rottamazione e sconti delle case automobilistiche e dei concessionari possono far risparmiare anche il 30% sul prezzo di acquisto delle automobili omologate a metano.

«Certamente – sostiene l’Osservatorio Metanauto - questa è una ragione della forte crescita delle immatricolazioni delle auto omologate a metano, che nei primi cinque mesi del 2008 sono aumentate del 26,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in un momento in cui, tra l’altro, il mercato dell’auto è in difficoltà».

Lo Stato ha previsto un incentivo per l’acquisto di automobili a metano omologate dal costruttore, che ammonta a 2.000 euro nel caso in cui l’auto acquistata abbia emissioni di CO2 inferiori a 120 grammi al chilometro ed a 1.500 euro se tali emissioni sono superiori a 120 grammi al chilometro. Questi bonus sono cumulabili con gli incentivi alla rottamazione: 800 euro se il veicolo rottamato è di categoria Euro 0, 1, o 2, e quello nuovo che viene acquistato ha emissioni di CO2 inferiori di 120 grammi al chilometro, mentre se le emissioni di CO2 del veicolo nuovo acquistato sono comprese tra 120 e 140 grammi al chilometro l’importo dell’incentivo scende a 700 euro. Si possono anche rottamare due veicoli per poi acquistarne uno solo nuovo: in questo caso l’incentivo è di 1.200 o 1.300 euro, sempre a seconda delle emissioni di CO2 del veicolo nuovo acquistato.

Sempre nell’ambito degli incentivi per la rottamazione è prevista inoltre l’esenzione dal pagamento del bollo per un anno (per tre anni se il veicolo rottamato è di categoria Euro 0). A queste cifre sono inoltre da aggiungere anche gli sconti che le concessionarie generalmente offrono ai propri clienti. Sommando tutto, gli automobilisti interessati possono giungere a risparmiare più del 30% del prezzo di acquisto originale.

«Gli incentivi non sono l’unico motivo della crescita record del metano- spiega l’Osservatorio Metanauto in una nota- vi sono anche altre motivazioni che spingono un numero sempre maggiore di consumatori a passare a questo carburante. Le principali sono due. La prima è che il metano è il carburante più economico oggi disponibile, e questo è indubbiamente un fatto di importanza decisiva data la forte crescita dei prezzi di benzina e gasolio. La seconda è che il metano è anche il carburante più ecologico oggi sul mercato, con vantaggi per l’ambiente ma pure per gli utenti che lo utilizzano, fra cui quello di poter circolare anche con i blocchi del traffico che vengono attuati in un numero sempre maggiore di città».

 

23 Giugno 2008

Share |

Biomasse, la nuova edizione del forum

Evento principale della giornata sarà il Forum Mondiale sulle bioenergie

Troppe discariche, Europa vs l'Italia

Aperta una procedura d’infrazione nei confronti della Penisola per 102 siti

Ambiente, meno soldi dallo Stato

Decremento del 20% nel 2012, del 26% nel 2013 e 32% nel 2014

Piano Anbi 2012 per tutela territorio

Le proposte per arginare un fenomeno che divora tre milioni di territorio

Eolico: investimenti milionari Ue 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 MW

Global warming, sole responsabile?

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta
Martedì 29 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password