Ruoteperaria

Auto, arriva l'elettrica "Made in Sicilia"

Si chiama "Maranello" ed è stata realizzata con capitali e professionalità locali. Il progetto rientra in un programma più ampio denominato "Io zero"

La Regione Siciliana ha presentato la Maranello, l'auto elettrica pensata e realizzata interamente nell'Isola, «prodotta con capitali, professionalità specializzate e intelligenze interamente siciliane» come ha detto con orgoglio il suo presidente Raffaele Lombardo.

Il progetto rientra in un programma più ampio denominato "Io zero" nato con lo scopo di indirizzare la Sicilia verso uno sviluppo più sostenibile: zero emissioni di polvere sottili, zero consumi e zero rumore.

L'idea è quella di abbinare mobilità sostenibile a una larga diffusione del fotovoltaico, in modo da poter ridurre l'emissione di CO2, eliminando contemporaneamente il costo dell'alimentazione dell'auto grazie ai pannelli. Per questo sono stati coinvolti la Siciliana Energia, che realizza gli impianti "familiari" fotovoltaici e la Effedi Automotive, che produce auto elettriche.

«L'iniziativa, partita due anni fa, è destinata alle famiglie - ha aggiunto Lombardo - e permette benefici ambientali, ma anche l'abbattimento dei costi di carburante e il risparmio di enormi quantità d'acqua che servono per produrre e trasportare carburante, a fonte di nuova occupazione. Si tratta di benefici legati non soltanto al singolo, ma a tutta la collettività».

La Maranello - il cui nome deriva da un accordo con la Ferrari - costerà 12.500 euro più iva e avrà una autonomia di circa 60 chilometri: Sarà possibile ricaricarla a casa, con la prospettiva del supporto fotovoltaico, o presso il fornitore pagando tre euro.

Con una spesa abbordabile e un bacino di utenza potenzialmente molto vasto (la piccola auto elettrica potrà essere guidata anche da quattordicenni in possesso di patentino per ciclomotore), la Regione Sicilianae le aziende interessante stanno lavorando per creare anche una rete di infrastrutture adeguate allo sviluppo della Maranello.

«Si interverrà nelle abitazioni private e nei condomini, previa autorizzazione dell'amministrazione competente - ha detto Adriana Di Liberto, amministratore unico di Siciliana Energia - per adeguarli alle operazioni di ricarica e in alcune zone dei centri urbani per costruire appositi distributori di energia elettrica».

10 Febbraio 2010

Share |

Udine, stazione ricarica auto elettriche

Installata la colonnina DuraStation di GE Energy Industrial Solutions

Aci analizza il bike sharing in Europa

Bene la Francia, male Amsterdam. In Italia superano l'esame Torino e Milano

Pedalata contro il turismo sessuale

L’ 8 luglio in cinque nazioni: Italia, Inghilterra, Francia, Spagna e Brasile

Il made in Italy brilla a Bruxelles

Grande successo per Il veicolo ibrido ad ammoniaca e l'auto a idrogeno

Ford taglia del 22% consumi di energia

La compagnia ha pubblicato il 13esimo rapporto annuale sulla sostenibilità

Velo-city e la mobilità per i bimbi

Dal 26 al 29 giugno a Vancouver la Conferenza globale sulla mobilità ciclistica
Mercoledì 30 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password