Copertina

Rifiuti, rischiamo 700mila euro al giorno di multa

Cifre da capogiro per mettere in mora l'Italia. L'Ue si pronuncerà il 30 gennaio dopo aver ascoltato De Gennaro: "In pericolo per salute e ambiente"

Quattordici anni di emergenza rifiuti in Campania. E il resto d'Italia non se la passa tanto meglio. Non un terremoto o qualsiasi altro evento imprevisto, ma anni di "inazione". «L'Italia non ha certo brillato», ha detto il ministro per le Politiche europee, Emma Bonino, che due giorni fa aveva anche ricordato "la forchetta" di multe che il nostro Paese dovrà pagare nel caso l'Ue decida di condannarci: «Da 22.000 a 700.000 euro per ogni giorno di infrazione». Una cifra da capogiro se moltiplicata per i giorni di emergenza.

Il 28 gennaio la commissione Ue ascolterà il supercommissario, Gianni De Gennaro, e poi il 30 si pronuncerà sullo stato di messa in mora del Belpaese. I riflettori della Ue, a detta di Bonino, sono puntati sull'Italia perché è alta la preoccupazione nei confronti «della salute umana e dei pericoli per l'ambiente».
E a fronte di un quadro europeo appeso a un filo, la situazione interna non migliora di molto: ancora al lavoro su siti, impianti e trasferimento dei rifiuti, De Gennaro deve fornire risposte immediate, che per il momento giungono grazie all'intervento dell'esercito per liberare strade e accesso alle scuole.

Domani, intanto, Napoli sarà teatro di due manifestazioni dedicate alla "monnezza". Alle 11 è prevista l'assemblea della "Rete rifiuti zero" alla facoltà di architettura (Università Federico II), mentre nel pomeriggio, alle 14, scenderanno in piazza Legambiente e le Acli nazionali. La priorità, riferiscono esponenti di Rifondazione comunista, è, infatti, «uscire dall'emergenza, ripulire Napoli e riaprire le scuole».

18 Gennaio 2008

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Venerdì 29 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password