Ruoteperaria

Mini-car in Giappone per contenere la CO2

Idea Takeoka, una piccola società che snobba l'idea della catena di montaggio. La gamma è limitata, con sei modelli di veicoli fino a quattro posti

Mini-car come ancora di salvezza per la tutela del Pianeta. L'idea è giapponese, firmata Takeoka: una piccola società con una decina di operai, che snobba l'idea della catena di montaggio.

«Le mini-car sono in genere considerate veicoli per gli anziani o per chi non ha la patente per guidare automobili tradizionali - spiega Manabu Takeoka, direttore di Takeoka - L'idea è di cambiare profondamente l'immagine delle mini-automobili, trasformandole in oggetti in grado di contribuire al risanamento ambientale grazie a motori elettrici».

Le mini-car sono fatte completamente a mano, la gamma è limitata a sei modelli di veicoli da uno a quattro posti. Il progetto si è sviluppato negli anni '90, prima con un accordo con la società locale dell'elettricità, poi con una collaborazione con l'Università locale per la parte estetica.

L'ultimo modello di vettura elettrica Takeoka, Ambiente T-10, può percorrere 70 chilometri a una velocità massima di 60 chilometri l'ora; la batteria viene ricaricata utilizzando una comune presa elettrica.

Abbastanza per andare a fare la spesa o le commissioni in centro, assicura Takeoka, che vende le sue mini-automobili a partire da 810.000 yen, circa 6.500 euro.

04 Marzo 2010

Share |

Udine, stazione ricarica auto elettriche

Installata la colonnina DuraStation di GE Energy Industrial Solutions

Aci analizza il bike sharing in Europa

Bene la Francia, male Amsterdam. In Italia superano l'esame Torino e Milano

Pedalata contro il turismo sessuale

L’ 8 luglio in cinque nazioni: Italia, Inghilterra, Francia, Spagna e Brasile

Il made in Italy brilla a Bruxelles

Grande successo per Il veicolo ibrido ad ammoniaca e l'auto a idrogeno

Ford taglia del 22% consumi di energia

La compagnia ha pubblicato il 13esimo rapporto annuale sulla sostenibilità

Velo-city e la mobilità per i bimbi

Dal 26 al 29 giugno a Vancouver la Conferenza globale sulla mobilità ciclistica
Venerdì 22 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password