Ruoteperaria

Sole nel serbatoio per le auto del futuro

In arrivo nuove soluzioni tecnologiche per le quattroruote a venire. I motori a combustione interna saranno presto rimpiazzati da quelli a batteria

Il mercato delle tecnologie solari nel settore auto è ancora limitato a pannelli fotovoltaici per fornire aria condizionata. Nuove soluzioni tecnologiche non più tese soltanto al confort sono però in arrivo e riguarderanno persino i motori.

Questi argomenti sono stati oggetto di una ricerca di Frost & Sullivan, Executive Analysis of the market for solar technology applications in the european eutomotive industry, ripresa da Apcom. Le tecnologie prese in esame sono le celle solari al polisilicone, thin film e di terza generazione.

L'industria automobilistica è nel bel mezzo di una fase evolutiva in cui i motori a combustione interna saranno progressivamente rimpiazzati da motori a batteria. Il crescente interesse nei confronti di veicoli ad emissione zero, la maggior spesa degli Stati per i veicoli elettrici, e la lunga lista di prototipi già in fase di studio punta verso un futuro dominato dai veicoli elettrici.

L'auto elettrica è soggetta a critiche che riguardano i maggiori consumi energetici. La soluzione è quella di utilizzare le energie alternative quali il solare e l'eolico per la ricarica delle batterie. I motori elettrici del futuro potrebbero essere alimentati dall'elettricità generata da una rete solare o da stazioni di ricarica ad energia solare.

Le celle solari non sono una delle soluzioni preferite visto il rapporto tra l'alto costo e la resa in termini di emissione energetica. L'avanzamento tecnologico porterà però ad un miglioramento di questo rapporto e a una maggiore competitività delle celle solari nelle applicazioni automotive.

Oltre ai costi, uno dei maggiori freni all'uso delle celle solari nell'auto è il peso. I pannelli solari al polisilicone sono pesanti e quale peso inerte portano a una riduzione nella prestazione e nella durata delle batterie solari nelle vetture elettriche e negli ibridi, cosi come l'efficienza energetica nelle vetture convenzionali.

L'altra soluzione in commercio è rappresentata dalle celle thin film, che hanno catturato l'attenzione delle case automobilistiche grazie alla loro flessibilità e leggerezza. I produttori d'auto hanno sviluppato nuovi concetti con questa tecnologia e alcuni stanno già lavorando alla potenziale produzione su scala industriale.

Uno degli svantaggi di questa tecnologia è la bassa efficienza energetica. Ma le celle solari thin film non comportano costi elevati dal punto di vista del design e la flessibilità consente di coprire superfici estese contrastando così la bassa efficienza energetica.

Le case automobilistiche stanno investigando l'uso di tecnologie thin film già in commercio per l'impiego su tetti veicolari avanzati e hanno già sviluppato prototipi. Le celle solari di terza generazione che sono oggi in fase di sviluppo saranno quasi certamente utilizzate all'interno del veicolo oltre che sul tetto, portiere e finestrini.

26 Novembre 2009

Share |

Udine, stazione ricarica auto elettriche

Installata la colonnina DuraStation di GE Energy Industrial Solutions

Aci analizza il bike sharing in Europa

Bene la Francia, male Amsterdam. In Italia superano l'esame Torino e Milano

Pedalata contro il turismo sessuale

L’ 8 luglio in cinque nazioni: Italia, Inghilterra, Francia, Spagna e Brasile

Il made in Italy brilla a Bruxelles

Grande successo per Il veicolo ibrido ad ammoniaca e l'auto a idrogeno

Ford taglia del 22% consumi di energia

La compagnia ha pubblicato il 13esimo rapporto annuale sulla sostenibilità

Velo-city e la mobilità per i bimbi

Dal 26 al 29 giugno a Vancouver la Conferenza globale sulla mobilità ciclistica
Martedì 02 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password