Territori

Nel 2007 morte il 50% delle api italiane

Legambiente: «Allarme da non sottovalutare». Perdita economica pari a circa 250 milioni di euro per la mancata impollinazione delle piante

«Un dato allarmante non solo per gli apicoltori ma per l'intero equilibrio ambientale, di cui questi insetti rappresentano un sensibile indicatore». Così Legambiente commenta il dato della scomparsa di 200mila alveari nel 2007, con una perdita economica pari a circa 250 milioni di euro per la mancata impollinazione di piante.

Secondo l'associazione ambientalista la drastica diminuzione della specie va in gran parte attribuita alla diffusione di alcuni fitofarmaci sistemici nell'agricoltura contenenti molecole neonicotinoidi, che sin dalla loro introduzione in agricoltura in Francia, nel 1991, hanno evidenziato effetti letali sulle api, determinando dei pronunciamenti giudiziari che, in osservanza al principio di precauzione, hanno vietato l'uso di questi pesticidi su molte colture.

«Mentre in Italia non c'è stata risposta alle denuncie e agli allarmi espressi da numerosi soggetti, sui pesticidi in questione, - precisa Legambiente - in Francia sono state emesse sentenze dal più alto organo giudiziario che confermano il mancato rispetto delle garanzie necessarie rispetto ai due principi attivi incriminati». 

«Come già più volte denunciato dagli apicoltori italiani - conclude l'associazione - è necessario sull'esempio francese attivarsi per l'immediata sospensione dei preparati contenenti neonicotinoidi in agricoltura e predisporre rapidamente tutte le procedure per rivedere l'autorizzazione dei principi attivi che non si limitino allo studio degli effetti immediati ma nel medio e lungo periodo per tutto l'insieme delle forme viventi».

30 Gennaio 2008

Share |

Parco delle Madonie, occasione mancata?

Sabato 8 giugno i Lions Club Cefalù e Madonie intervengono sulle tematiche

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro
Lunedì 28 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password