Ruoteperaria

La faccia ecologica del Motor Show 2007

A Bologna, nella rassegna consueta di motori, le novità internazionali per combattere l'inquinamento atmosferico senza rinunciare alle quattro ruote

Una rassegna più ecologica con poco spazio per le novità ma tante energie e idee dedicate all'ambiente. Se la spettacolarizzazione delle quattro ruote perde consensi cresce l'attenzione per l'ecologia e la sostenibilità di motori e tecnologie. Meno spazio all'inquinamento e alle anteprime, dunque, e più attenzione per le soluzioni "verdi". In sintesi questi i cambiamenti dell'edizione del 2007 del Motorshow di Bologna (8-16 dicembre).

La rassegna, da più di trenta anni regina del panorama fieristico italiano dedicato ai motori, ha stupito gli addetti ai lavori presentando, sulla scia del momento, le novità del settore che promuovono l'utilizzo di tecnologie "povere" di Co2 lasciando posto all'impegno dei costruttori per raggiungere l'ambito compromesso tra riduzione degli agenti inquinanti e mantenimento delle prestazioni delle automobili.

Grande spazio dunque a tecnologia e ambiente, a partire dalle ammiraglie dell'ecologico, Toyota e Honda: le case giapponesi, padrone della tecnologia ibrida, hanno presentato i rispettivi "bolidi" eco compatibili.

Altre sorprese a tema piovono da Volvo con la ReCharge Concept, un'auto equipaggiata con quattro motori elettrici, uno per ruota, e batterie che possono essere ricaricate direttamente da una normale presa elettrica.

Sulla stessa linea verde Bmw X6 Active Hybrid: il motore a combustione interna, combinato a due potenti elettromotori, vanta una riduzione dei consumi e delle emissioni del 20%.

Novità anche da Nissan che presenta a Bologna, dopo l'anteprima di Francoforte, Mixim, auto alimentata da due motori elettrici, senza l'ausilio di quello a benzina.

Tra le auto ecologiche da sottolineare anche Citroen C-Cactus: realizzata con materiali reciclati e reciclabili, è alimentata da un motore ibrido e permetterà agli automobilisti di servirsi nelle città della sola propulsione elettrica.

Chiude la rassegna, non ultima per tecnologia, la Peugeot 308 Hybrid HDI: sul mercato nel 2010, sarà la prima ibrida a diesel ad essere in commercio e a permettere una riduzione del 35% dei consumi rispetto ad un diesel classico.

Insomma, dal Giappone alla Francia, dalla Germania alla Svezia, quando si parla di quattro ruote verdi, non c'è che l'imbarazzo della scelta.

06 Dicembre 2007

Volvo C30 ReCharge
Volvo C30 Bifuel
Toyota IQ Concept Car
Lexus RX400h
Nissan Mixim
Nissan Mixim
Renault Kangoo Compact Concept
Honda SH elettric
Fiat 500
BMW X6 ActionHybrid
BMW 123d
Toyota FT-HS Hybrid Sports
Ssangyong Actyon Bifuel
Mazda Ryuga
Honda Small Hybrid Sport Concept
Share |

Udine, stazione ricarica auto elettriche

Installata la colonnina DuraStation di GE Energy Industrial Solutions

Aci analizza il bike sharing in Europa

Bene la Francia, male Amsterdam. In Italia superano l'esame Torino e Milano

Pedalata contro il turismo sessuale

L’ 8 luglio in cinque nazioni: Italia, Inghilterra, Francia, Spagna e Brasile

Il made in Italy brilla a Bruxelles

Grande successo per Il veicolo ibrido ad ammoniaca e l'auto a idrogeno

Ford taglia del 22% consumi di energia

La compagnia ha pubblicato il 13esimo rapporto annuale sulla sostenibilità

Velo-city e la mobilità per i bimbi

Dal 26 al 29 giugno a Vancouver la Conferenza globale sulla mobilità ciclistica
Giovedì 28 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password