Copertina

"Victoria", la nave più ecologica del mondo

Ideata dalla Bp (originariamente British Petroleum) e dal progetto "Creating", si avvale di eco-diesel, filtri catalitici e navigazione computerizzata

Basse emissioni, elevata efficienza energetica, eco-sostenibile: si tratta della chiatta Victoria, la nave più ecologica al mondo, ormeggiata al porto di Bruxelles per mostrare come la tecnologia può rendere pulito il trasporto marittimo e via canali.

Il mezzo, 1.330 tonnellate di stazza, realizzato dalla Bp (originariamente British Petroleum) e dal progetto di ricerca Creating (finanziato dall'Unione europea), è gestita dalla Verenigde Tankrederij-Vt - società olandese tra i principali operatori europei nel settore delle chiatte adibite al trasporto di oli, idrocarburi e prodotti chimici - che la usa per trasportare lubrificanti per motori marittimi tra i porti di Rotterdam e Anversa.

Normalmente le emissioni di CO2 di un'imbarcazione sono solo 1/3 rispetto a quelle di un Tir, per via della maggiore efficienza energetica dei motori marini. La Victoria, tutavia, mostra come sia possibile migliorare le prestazioni ambientali del trasporto marino. E' equipaggiata con sistemi di riduzione delle emissioni come un filtro antiparticolato e catalitico, con motori alimentati con gasolio a basso tenore di zolfo (come quello di uso stradale).

In più la nave è dotata del sistema Advising tempomaat, grazie al quale un computer consiglia al pilota la combinazione più efficiente di rotta e velocità abbassando consumi ed emissioni, e del Nauticlean S system che accoppia un filtro antiparticolato e un catalizzatore catalitico selettivo per rimuovere gli ossidi d'azoto.

Il risultato è che gli ossidi di azoto potrebbero ridursi dell'86%, le polveri sottili del 96%, il consumo di carburante del 5% così come le emissioni di CO2, quelle di ossidi di zolfo del 99,5%. «Quello di diventare più sostenibile è un obiettivo essenziale della ricerca europea sui trasporti - spiega il commissario Ue a Scienza e ricerca Janez Potocnik - la navigazione interna offre un'alternativa rilevante, eco-compatibile e conveniente ad altre forme di trasporto delle merci pesanti in Europa».

29 Febbraio 2008

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Sabato 30 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password