Esteri

Meteo: El Nino durerà fino alla metà del 2010

L'evento caratterizzato dall'insolito riscaldamento della superficie del Pacifico, malgrado abbia raggiunto il suo picco, condizionerà ancora il clima

Il fenomeno di El Niño, caratterizzato da un insolito riscaldamento della superficie dell'Oceano Pacifico, ha raggiunto già da tempo il suo picco. Ma nonostante questo continuerà a influenzare le condizioni meteorologiche in tutto il mondo fino alla metà di quest'anno.

Lo ha annunciato l'Organizzazione meteorologica mondiale (Omm). Tuttavia, l'organismo delle Nazioni Unite ha detto che c'è ancora incertezza sulle previsioni e che quindi è possibile che il fenomeno si estenderà anche oltre.

A gennaio e febbraio, le condizioni nel Pacifico tropicale hanno continuato a mostrare la presenza di un evento di El Niño, anche se si ritiene che il suo picco è stato raggiunto nei mesi di novembre e dicembre, con temperature dell'oceano pari a 1,5 gradi sopra la norma.

Da allora il fenomeno è in declino. El Niño dura in genere tra i nove e i 12 mesi. «El Niño è già in fase di declino. Ci aspettiamo che entro la metà dell'anno sarà completamente sparito e che si ristabiliranno le condizioni normali», ha detto l'esperto dell'Omm Rupa Kumar Kolli.

Tradizionalmente, El Niño provoca condizioni di siccità nelle aree occidentali dell'Oceano Pacifico, tra cui il Sud-Est asiatico e l'Indonesia, e parti dell'Australia e condizioni più umide nelle zone costiere del Sud America.

Alcune parti dell'Asia del Sud hanno registrato livelli di siccità elevati lo scorso anno a causa del monsone debole associato a El Niño, e questo potrebbe ripetersi se il fenomeno si intensifica nel mese di giugno.

01 Aprile 2010

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Lunedì 28 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password