Copertina

Ritorno al nucleare, il percorso si complica

La Corte costituzionale ha stabilito che per realizzare una centrale serve il parere, obbligatorio ma non vincolante, della Regione sede dell'impianto

Si complica il percorso del ritorno al nucleare in Italia. La Corte costituzionale ha stabilito, infatti, che per realizzare una centrale nucleare serve il parere, obbligatorio ma non vincolante, della regione sede dell'impianto.

La Consulta ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 4 del decreto legislativo del 15 febbraio 2010 sulla base di una richiesta di pronunciamento avanzata dalle regioni da Toscana, Emilia Romagna e Puglia.

La Consulta ha dichiarato illegittima la parte del decreto attuativo della legge delega in materia di nucleare nel punto in cui non prevede che la Regione, anteriormente all'intesa con la Conferenza unificata, esprima il proprio parere sul rilascio dell`autorizzazione unica per la costruzione e l`esercizio degli impianti nucleari.

Per l'opposizione e il presidente della Conferenza delle regioni, Vasco Errani, a questo punto il governo deve ripensare alla sua strategia, mentre l'esecutivo con il sottosegretario allo Sviluppo economico, Stefano Saglia, replica che la decisione non è negativa perchè il "parere delle Regioni, per la sentenza, è obbligatorio ma non vincolante".

Saglia ha sottolineato inoltre che "il coinvolgimento delle Regioni è ampiamente riconosciuto nei provvedimenti intrapresi dal Governo. Vogliamo rilanciare il nucleare attraverso un dialogo costruttivo con gli enti locali e non imporlo manu militari".

 

Alessandro Noto

03 Febbraio 2011

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Mercoledì 20 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password