Territori

Polveri sottili, fuorilegge una città su due

A fare i conti dell'aria nei centri urbani è la classifica di Legambiente "Pm 10 ti tengo d'occhio". Il numero di auto circolanti il vero responsabile

A soli tre mesi dall'inizio dell'anno è già allarme polveri sottili in quasi metà delle città tenute d'occhio da Legambiente. Lo dice la classifica "Pm10 ti tengo d'occhio" che ogni settimana mette a confronto i livelli nei principali centri urbani sulla base dei dati delle centraline di monitoraggio.

«Nulla è cambiato rispetto al passato - spiegano dall'associazione ambientalista - altrimenti non sarebbero 35 le città ad aver già esaurito il bonus superamenti consentiti dalla legge in un anno (35 giorni l'anno con valori giornalieri di 50 µg/m³ ndr) e così tante quelle che l'hanno ampiamente oltrepassato». Questo è accaduto a Torino e Frosinone dove, da gennaio a fine marzo, è stata superata la soglia di legge ben 61 volte e non va meglio a Lucca (59 volte), Vicenza (56) e Modena (54).

Secondo il presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, «il quadro è preoccupante. Anche nel 2008, come negli anni scorsi i livelli di Pm10 in molte città sono decisamente troppo elevati. Il numero di auto circolanti ne è il principale responsabile. Occorrono più mezzi pubblici, dall'autobus al tram, al treno metropolitano».

Per quanto riguarda altre città, Milano è a quota 46 superamenti, Napoli a 43, Roma a 37, Firenze a 35, Bologna a 33, Palermo a 23. Chiudono la classifica Ascoli Piceno e Siena con due superamenti, Reggio Calabria con uno. Tra le regioni, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto hanno registrato i valori più alti di Pm10.  «E' tempo - conclude Cogliati Dezza - di avviare soluzioni strutturali che riescano a risolvere il problema nel lungo periodo con un impegno più deciso del governo e delle amministrazioni locali».

 

08 Aprile 2008

Share |

Parco delle Madonie, occasione mancata?

Sabato 8 giugno i Lions Club Cefalù e Madonie intervengono sulle tematiche

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro
Mercoledì 03 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password