Territori

"Puliamo il mondo", i giovani in prima linea

Partita la tre giorni di Legambiente. Domani e domenica volontari di tutte le età a caccia di rifiuti abbandonati. Oltre 600 gli istituti coinvolti

È partita oggi, con gli studenti di elementari, medie e superiori di tutta Italia, la tre giorni di "Puliamo il mondo" di Legambiente, edizione italiana di Clean Up the World, la più grande iniziativa di volontariato ambientale internazionale.

Massiccia l'adesione delle scuole, con oltre 600 istituti coinvolti e decine di migliaia di bambini e ragazzi muniti di guanti e sacchi di plastica. Piccoli spazzini per un giorno, alle prese con gli angoli degradati o dimenticati dei giardini, dei cortili e dei parchi sia all'interno che nelle vicinanze delle loro scuole.

Domani e domenica gli studenti cederanno il testimone alle centinaia di migliaia di volontari di ogni età  che si daranno da fare per riscattare dall'incuria centinaia di luoghi su tutto il territorio nazionale. Fra gli appuntamenti in programma sabato 27, a Genova i volontari saranno impegnati nella pulizia del parco urbano del Peralto, un'area che Legambiente chiede di trasformare in area protetta regionale.

Ai cittadini di Medicina (BO), verrà lanciato un appello per segnalare la presenza di mini mini-discariche abusive sul territorio. Molte le iniziative anche in provincia di Terni dove i volontari saranno impegnati nella pulizia delle rive del fiume Nera, nel cuore di uno dei luoghi di maggior pregio paesaggistico e culturale di tutta l'Umbria meridionale.

Particolarmente ricco il programma delle iniziative in Campania dove hanno aderito più di 70 comuni di tutte le provincie. A Giugliano è in programma la proiezione del film Biutiful Cauntri, mentre a Casoria, presso il teatro della scuola media "M. J. King", andrà in scena uno spettacolo teatrale ispirato ai diversi colori della raccolta differenziata.

L'emergenza rifiuti è protagonista di un'imponente iniziativa nei comuni del parco dei Nebrodi, in Sicilia, dove le aziende pubbliche non riescono a garantire il servizio di smaltimento: i volontari andranno a svuotare i cassonetti stracolmi di rifiuti indifferenziati per dimostrare quanto è possibile differenziare e avviare a riciclo.

In alcuni casi "Puliamo il mondo" si intreccerà con "Salvalarte", la campagna di Legambiente che vuole valorizzare quei beni culturali cosiddetti "minori", al di fuori degli itinerari turistici tradizionali. E' il caso di una villa settecentesca all'interno del parco di Monza, o dell'acquedotto Nottolini, nella pianura tra Capannori e Lucca.

La giornata clou di "Puliamo il Mondo" sarà domenica 28. A Roma l'appuntamento è fissato per le 9.30 nell'area verde di via dell'Acquedotto Alessandrino, in cui oltre a raccogliere i rifiuti si cercherà di rendere più fruibile il parco con piccoli interventi di manutenzione. A Palermo l'appuntamento è fissato per le 10.00 davanti alla scuola elementare Cruillas per ripulire l'area alle spalle dell'edificio e chiedere all'amministrazione comunale di avviare i lavori previsti per la realizzazione di un parco.

A Torino Legambiente propone un "Puliamo il Mondo" multietnico, con il coinvolgimento di gruppi di stranieri, enti, associazioni e alcune circoscrizioni del comune. L'appuntamento è alle 10,30 in largo Saluzzo, nel quartiere San Salvario.

Dedicata agli stranieri anche la giornata di pulizia a Prato, dove saranno coinvolti i bambini della scuola cinese i negozianti cinesi della chinatown pratese. Un operatore A.S.M. (ambiente servizi mobilità) insieme ad un interprete cinese darà informazioni sulla raccolta differenziata. Appuntamento alle 9,30 al parcheggio dei giardini di via Colombo.

A Milano riflettori puntati sui navigli: dalle 9.00 si puliranno gli argini della Martesana, nei pressi di piazza Costantino, e l'area della Darsena. Pulizie anche nel Parco Agricolo Sud Milano, a partire dalle 10.00, presso l'antica e bellissima abbazia di Mirasole.

A Padova andrà in scena la grande festa del recupero, dalle ore 10.00 in Piazza dei Signori con musica, spettacoli, danza e animazioni per bambini. Sarà allestito uno stand dove chi porterà rifiuti differenziati - bottiglie di plastica o vetro, alluminio, carta - riceverà in omaggio simpatici gadget.

A Taranto i volontari si ritroveranno alle 9.00 in viale Magna Grecia, all'angolo con via Lago Viverone, per ripulire le strade limitrofe. Dedicata al mare, invece, l'iniziativa di Reggio Calabria (ore 10,00 presso il Litorale di Calamitti) in una zona dove gli attivisti di Legambiente denunciano da tempo lo sversamento in acqua di sostanze inquinanti da parte di una azienda locale.

Tutte le informazioni relative all'iniziativa sono disponibili sul sito www.puliamoilmondo.it. Per partecipare è sufficiente contattare il circolo Legambiente più vicino, telefonare allo 02. 45475778, oppure ci si può presentare direttamente ai banchetti organizzati nelle varie zone coinvolte per ricevere la sacca degli attrezzi e partecipare alle operazioni di pulizia.

26 Settembre 2008

Share |

Parco delle Madonie, occasione mancata?

Sabato 8 giugno i Lions Club Cefalù e Madonie intervengono sulle tematiche

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro
Giovedì 31 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password