Esteri

Energia dal mare, nuova tecnica spagnola

Consiste in un sistema multiplo di boe, posizionate al livello dell'acqua e sotto la superficie, che permette di sfruttare le onde a varie profondità

La Spagna sta sviluppando una nuova tecnica di energia dalle onde, che, secondo i progettisti, promette di aumentare sensibilmente (di circa il 170%) sia la potenza per unità di area, sia l'energia prodotta rispetto alle tecniche tradizionali.

Denominato Welcome (Wave energy lift converter multiple España), il progetto è sviluppato dalla società Anortec in collaborazione con due enti di ricerca pubblici: la Plataforma oceanica delle Canarie e il Consorcio escuela industrial di Barcellona. Nei giorni scorsi il ministero della Scienza e dell'innovazione gli ha assegnato un finanziamento pubblico di 2,1 milioni di euro.

Welcome si basa sulla tecnologia Apc-Pisys, che consiste in un sistema multiplo di boe, posizionate sia al livello del mare sia sotto la superficie, a profondità variabili e regolabili.

In questo modo si possono sfruttare contemporaneamente la pressione, l'energia cinetica e quella potenziale delle onde, al contrario delle tecniche tradizionali che le sfruttano separatamente l'una o l'altra energia.

Attualmente il progetto è nella fase dimostrativa: si sta lavorando alla realizzazione di un prototipo in scala 1:5, della potenza di 100-150 kilowatt, che sarà installato nelle isole Canarie.

I primi impianti industriali, che si prevede di installare in Galizia (Nord-Ovest della Spagna), saranno realizzati da più macchine in serie in grado di realizzare una potenza di 10-20 megawatt e di generare tra 30 e 60 milioni di kilowattora all'anno.

12 Marzo 2010

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Martedì 29 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password