Esteri

Trecentoventidue km a piedi per l'ambiente

Roz Savage e Alison Gannett si faranno una bella camminata da Londra a Bruxelles, da lì fino a Copenhagen. Tutto per amore del nostro Pianeta

Copenhagen è alle porte, tra una settimana si comincerà a decidere se è il caso di cambiare atteggiamento verso l'ambiente oppure no.

E se a livello politico ci si mobilita per intraprendere strategie più o meno funzionali per raggiungere qualche risultato, c'è chi nel suo piccolo si mobilità con azioni dimostrative che mirano a destare le coscienze di chi avrà la responsabilità di prendere decisioni.

E' il caso di Roz Savage, eroina del Programma Onu per l'ambiente. Partita da Londra il 20 novembre dal famoso Big Ben, a 42 anni raggiungerà a piedi Bruxelles. Trecentovintidue chilometri percorsi nel modo meno inquinante possibile.

Dopo aver attraversato lo scorso anno a remi l'oceano Pacifico in 99 giorni, quest'anno ha preparato un'altra iniziativa a impatto zero. Ma non sarà sola, visto che a condividere con lei il percorso ci sarà Alison Gannett, campionessa di sci estremo.

La Gannett ha anche creato la fondazione "Save our snow foundation" per la salvaguardia della neve, messa a repentaglio dal continuo aumento delle temperature: «Faccio questo - ha detto - per aiutare a far nascere la consapevolezza sull'importanza di salvare la neve, sia per sport di divertimento come lo sci, ma soprattutto perché metà del Pianeta dipende dalla neve e dallo scioglimento dei ghiacci per acqua potabile e irrigazione».

Le due atlete cammineranno fino alla stazione della capitale belga dove - presumibilmente intorno al 5 dicembre - saliranno sul treno "Clima Express" e si uniranno ad altre 400 persone - attivisti e personalità note e meno note con la stessa passione per l'ambiente - destinazione Copenhagen.

Per le loro stesse ragioni, altri ambientalisti e esperti del settore, percorreranno 9.000 km in treno, da Kyoto fino alla capitale danese. La scelta del mezzo non è casuale visto che quello su rotaia è il mezzo di trasporto che inquina in media dieci volte in meno rispetto all'auto o all'aereo.

30 Novembre 2009

Share |
Il taglio del nastro

Le radici dell’Afghanistan

Il ruolo dell’agricoltura nella "transizione": la fattoria modello a Urdu Khan

Pechino punta a 21 Gw di solare nel 2015

Per sostenere la produzione di pannelli solari e l'eccesso di domanda

L'eco-city cinese accoglie i cittadini

Tianjin è stata costruita su una discarica e ospiterà 350mila abitanti

A Euro2012 vince la sostenibilità

Le maglie di Francia, Croazia, Polonia, Portogallo e Olanda sono più ecologiche

I consumatori pensano all'ambiente

Secondo la ricerca internazionale sponsorizzata dall'Onu a proposito di ecologia

Libano, verdi “caschi blu” all'opera

Forze italiane conducono un’intensa attività di cooperazione civile e militare
Giovedì 31 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password