Esperienze

Smog, buoni e cattivi secondo Legambiente

L'associazione ambientalista presenta la 16esima edizione di "Ecosistema urbano": rapporto annuale sulle performance sostenibili dei comuni italiani

Le città più virtuose per raccolta differenziata o per mobilità sostenibile. E quelle, invece, per nulla attente allo smaltimento dei rifiuti e a politiche di sostenibilità.

Ecco il podio, settore per settore, dell'Italia che emerge dalla XVI edizione di "Ecosistema urbano" di Legambiente, rapporto annuale realizzato in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 ore.

Il documento, in sintesi, offre la classifica del meglio e del peggio dell'Italia delle città. Questi quindi, sinteticamente, alcuni indicatori e le performance urbane migliori e peggiori a seconda dei parametri:

- PM10 (media annua in microgrammi per metro cubo): città migliori Siena (20), Campobasso (20) e Imperia (20,6); le peggiori Siracusa (53,2), Frosinone (51,7) e Torino (50,8);

- DISPERSIONE RETE IDRICA (differenza - in percentuale - tra acqua immessa e acqua consumata): "eccellenti" Cremona (9%), Vercelli (9%), Macerata (10%), Piacenza (10%) e Milano (10%); le meno virtuose Cosenza (67%), Potenza (58%) e Gorizia (58%);

- CAPACITÀ DI DEPURAZIONE ACQUE FOGNARIE: città migliori Vercelli, Torino, Taranto, Sondrio, Rieti, Pescara, Modena, Lecce, Foggia, Campobasso, Cagliari, Bolzano, Aosta e Brindisi (tutte al 100%); le peggiori Imperia (0%), Benevento (22%) e Treviso (28%);

- RACCOLTA DIFFERENZIATA: sul podio Verbania (72,8%), Novara (71,9%) e Asti (62,1%); ultime tre della classe Messina (3,1%), Catania (3,5%) e Palermo (4,3%);

- TASSO DI MOTORIZZAZIONE AUTO (auto circolanti ogni 100 abitanti): città più virtuose Venezia (41), Genova (46) e La Spezia (49); comuni peggiori Aosta (208), Viterbo (75) e Latina (73);

- ISOLE PEDONALI (in metri quadrati per abitante): bene Venezia (4,87), Verbania (2,05) e Terni (1,67); male Viterbo, Trapani, Rovigo, Rieti, Macerata, Brindisi (tutta a 0);

- PISTE CICLABILI (in metri equivalenti di piste ogni 100 abitanti): promosse col massimo dei voti Reggio Emilia (32,79), Mantova (28,33) e Lodi (24,93); ultime della classe Viterbo, Vibo Valentia, Teramo, Potenza, Nuoro, Napoli e L'Aquila (0);

- AREE DI VERDE URBANO FRUIBILE (in metri quadrati per abitante): comuni migliori Lucca (53,05), Modena (37,88) e Prato (34,80); quelli peggiori Trapani (0,71), Crotone (1,30) e Siracusa (1,61).

26 Ottobre 2009

Share |

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

L’Envirofestival, musica per l'ambiente

Il 26 primo concerto di Audiomatica, Munendo, Uforomeo, dei R.I.M e Anotherule

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni

Il decalogo "salva-spiaggia" del Wwf

La sostenibilità in 10 mosse nei gesti della vita quotidiana in vacanza
Lunedì 28 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password