Focus

Ambiente, 80% italiani sostenibili dentro casa

Lo conferma una ricerca dell'Ispo. Tra le mura domestiche predilette le tecnologie verdi, ma in ambito di mobilità l'automobile resta fondamentale

Tra le mura domestiche oltre l'80% degli italiani usa tecnologie "verdi" e mette in pratica comportamenti ecologici, ma una volta usciti di casa i nostri connazionali non hanno dubbi sul da farsi: montare in macchina.  

Quando si tratta di trasporti l'auto resta fondamentale, anche se in città, negli spostamenti brevi, fino al 50% degli intervistati afferma di utilizzare altri mezzi. E' quanto emerge dalla ricerca "I cittadini e la green economy", promossa da GreenValue e condotta da Ispo

Dalla ricerca emerge che l'86% del campione intervistato afferma di utilizzare a casa prodotti ecologici (come lampade a basso consumo) e adottare comportamenti sostenibili (come spegnere le luci, evitare di lasciare scorrere l'acqua e non eccedere con i riscaldamenti).  

Tuttavia, sottolinea lo studio, la percentuale dei virtuosi scende al 50% quando si tratta di spostamenti urbani a corto raggio, dove l'auto resta preferita, anche se il 60% cerca anche di guidare ecologico. 

Italiani attenti all'ambiente anche quando si parla di shopping: oltre il 50% degli intervistati dichiara di voler conoscere le modalità di produzione dei beni e di preferire prodotti ecologici (soprattutto nel settore dell'auto) dove l'86% afferma di "voler tenere in considerazione" gli aspetti legati all'ambiente. 

I giovani e i laureati sono i più consapevoli del ruolo e della funzione della formazione, ma ben nove italiani su dieci (92% degli intervistati) ritengono necessario integrare economia con ambiente, soprattutto investendo nelle tecnologie.

05 Ottobre 2009

Share |

Biomasse, la nuova edizione del forum

Evento principale della giornata sarà il Forum Mondiale sulle bioenergie

Troppe discariche, Europa vs l'Italia

Aperta una procedura d’infrazione nei confronti della Penisola per 102 siti

Ambiente, meno soldi dallo Stato

Decremento del 20% nel 2012, del 26% nel 2013 e 32% nel 2014

Piano Anbi 2012 per tutela territorio

Le proposte per arginare un fenomeno che divora tre milioni di territorio

Eolico: investimenti milionari Ue 2011

Dati Ewea: dai 27 Paesi spesi 12,6 miliardi per una produzione di 93.957 MW

Global warming, sole responsabile?

Ricerca tedesca: stella responsabile per il 50% del riscaldamento del Pianeta
Lunedì 01 Settembre 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password