Copertina

Tempo speso per mobilità, il primato è del Lazio

Lo dice un'indagine dell’Osservatorio Mobilità Sostenibile dell'associazione italiana ricostruttori pneumatici. Liguria e Lombardia seconda e terza

E' il Lazio la regione italiana con il più alto tempo medio dedicato alla mobilità nel 2007, con un valore di 77,1 minuti pro-capite. A rivelarlo un'analisi condotta dall'Osservatorio sulla Mobilità Sostenibile dell'Airp (Associazione Italiana Ricostruttori Pneumatici) su dati Isfort.

Dall'analisi emerge che nel Lazio i residenti con un'età compresa tra i 14 e gli 80 anni dedicano mediamente 77,1 minuti al giorno alla mobilità. Segue in questa speciale classifica la Liguria, in cui questo valore si ferma a quota 74,5 minuti. Al terzo posto si colloca la Lombardia, con un valore di 68,3 minuti. Agli ultimi posti della classifica sono la Basilicata ed il Friuli Venezia Giulia (58,1 minuti), la Sardegna (57,7 minuti) ed infine le Marche con 57,1 minuti.

In generale il tempo medio dedicato alla mobilità è influenzato dalla presenza di grandi città, dalla situazione delle infrastrutture e dalla conformazione geografica del territorio. Il dato del Lazio è stato quindi condizionato da Roma e dalla peculiare situazione della sua mobilità, derivante sia dalle distanze da coprire che dalla situazione non ottimale delle infrastrutture.

Sorprende un poco il dato della Liguria, che colloca la regione al secondo posto della graduatoria con un tempo medio dedicato alla mobilità molto più vicino a quello del Lazio, la regione prima in classifica, che a quello della Lombardia, la terza. La situazione della Liguria è dovuta probabilmente alla particolare conformazione geografica del territorio, unitamente alla presenza di una grande città e ad una situazione di carenze infrastrutturali.

Visto che nel 2008 - sostiene l'Osservatorio sulla Mobilità Sostenibile dell'Airp - c'è stata una riduzione dei consumi di carburante per effetto dei forti aumenti dei prezzi alla pompa, sarà interessante verificare qual è stato l'impatto di questa nuova situazione sul tempo medio dedicato alla mobilità. La logica suggerisce che la rinuncia all'auto abbia determinato un aumento del tempo medio pro-capite destinato alla mobilità, ma non è detto che sia andata così, perché la diminuzione del traffico potrebbe aver determinato un aumento della velocità media.

 

02 Settembre 2008

Share |

La Giornata Mondiale per l'Ambiente

Anche il Papa richiama sullo spreco di beni alimentari

NeWage, la sfida ecologica di Lidia

Un concorso fotografico con Volla Music Festival per la CIttà della Scienza

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro

Librino rinasce con il "Rito della luce"

Il 21 dicembre la Fondazione Fiumara d’Arte organizza a Catania la tre giorni
Mercoledì 23 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password