Territori

Toscana, finanziamenti a chi costruisce ecologico

Cinque milioni di euro per la realizzazione dei Distretti energetici abitativi da realizzare entro il 2010. Consentiranno di ridurre i gas serra

I villaggi a basso impatto energetico diventano realtà In Toscana, grazie al finanziamento regionale di cinque milioni di euro, sarà possibile realizzare 568 alloggi in venti centri a risparmio energetico. Le costruzioni saranno dislocate in sedici Comuni della Toscana, secondo quanto si apprende dal comunicato ufficiale. Si tratta del contenuto della delibera della Regione Toscana relativamente al bando 2007 per i cosiddetti Distretti energetici abitativi, insediamenti ad altissima efficienza, capaci di far risparmiare ad ogni famiglia oltre 500 euro all'anno sulla bolletta energetica, ed in grado di ridurre di oltre la metà i consumi e le emissioni di gas serra in atmosfera.

A Firenze, grazie ad un finanziamento di 277.901 euro, Casa spa realizzerà in via Canova 20 alloggi di questo tipo. «Si tratta - spiega l'assessore all'Energia, Annarita Bramerini - del primo esempio concreto di attuazione delle linee guida del Piano energetico regionale che abbiamo approvato di recente. La realizzazione degli alloggi permetterà non soltanto di evitare ogni anno di immettere in atmosfera oltre 1.000 tonnellate di anidride carbonica, risparmiando 440 tonnellate di petrolio, ma rappresenta anche un esempio di ottimizzazione dell'efficienza energetica e la dimostrazione pratica che si può costruire in modo maggiormente eco compatibile. Ogni nuovo appartamento consumerà infatti il 54% di energia in meno rispetto ad uno normale».

I finanziamenti regionali sono destinati ai progetti presentati dai comuni di Firenze, Livorno, Lucca, Prato, Siena, Aulla, Calenzano, Capannori, Castelfranco di sotto, Figline Valdarno, Gavorrano, Montemurlo, Montopoli Valdarno, San Giovanni Valdarno, Sesto Fiorentino e Villafranca. Si tratta di appartamenti che hanno un'ampiezza media di 85 metri quadrati e che saranno realizzati con tecniche e soluzioni innovative, continua la nota della Regione. Complessivamente saranno 48.200 i metri quadrati di abitazioni realizzati con i nuovi accorgimenti, il cui costo medio è di circa 8.800 euro per ogni unità abitativa. Ogni amministrazione dovrà ultimarne la realizzazione entro la fine del 2010.

«I consumi di energia delle famiglie - conclude l'assessore Bramerini - rappresentano circa un terzo del totale di quelli toscani». Dal confronto tra i consumi di un'abitazione priva di interventi migliorativi ed una energeticamente adeguata emerge che per la prima sono necessari 71 kilowatt/ora al metro quadro all'anno, per la seconda il fabbisogno energetico scende a 33 Kwh annui per ogni metro quadro.

22 Gennaio 2008

Share |

Parco delle Madonie, occasione mancata?

Sabato 8 giugno i Lions Club Cefalù e Madonie intervengono sulle tematiche

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro
Mercoledì 30 Luglio 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password