Territori

Automobilisti romani, in fila 481 ore all'anno

Pempi duri per i driver della capitale passano 481 ore all'anno nel traffico. Non va meglio a Torino, Genova e Bologna: danni ambientali ed economici

Tempi duri per gli automobilisti della capitale. Ogni anno in media, tra ingorghi e file interminabili i driver romani perdono 481 ore nel traffico.

A renderlo noto Francesco Grillo, amministratore delegato della società di consulenza Vision and Value nel corso del convegno 'Mobilita', territori, tecnologie che si è svolto oggi a Roma.

Comparando la situazione della mobilità tra diverse città italiane, è venuto fuori che, se la capitale indossa la maglia nera toccando il record di permanenza nell'abitacolo, non va meglio a Torino (445 ore), a Genova (370 ore) e a Bologna (300 ore).

Oltre ai danni all'ambiente non sono trascurabili gli aspetti economici della permanenza negli ingorghi: il costo che corrisponde alle sole ore perse in traffico, secondo lo studio, è di 1.8 miliardi di euro nella capitale, 909 milioni a Torino, 143 a Genova e 216 a Bologna.

«Il traffico - ha spiegato Grillo - è un mostro che assorbe più di cento miliardi di euro, più del 10% del prodotto interno lordo, produce danni irreversibili alla salute e, in una città come Roma, ingoia 409 milioni di ore all'anno».

Altro dato allarmante, raccolto durante l'incontro, è l'incremento della mobilità su gomma avvertito in Italia negli ultimi 30 anni, il 214% in più rispetto agli anni 80. La media è notevolmente superiore a quella europea dove l'aumento registrato per gli spostamenti in auto è del 140%.

16 Dicembre 2007

Share |

Parco delle Madonie, occasione mancata?

Sabato 8 giugno i Lions Club Cefalù e Madonie intervengono sulle tematiche

Mobilitazione per la Città della Scienza

Istituzioni, Parlamento europeo, politici impegnati per la ricostruzione

Flora, fauna e tendenze a Floracult

La quarta edizione si è conclusa con un grande successo di pubblico

A Parma il convegno sul D.A.C.

Sabato 2 marzo un workshop sul Marketing territoriale e delle Reti di impresa

Idrovia Ferrarese: viaggiare slow

Un video di Patrizio Roversi racconta i 70 chilometri di percorso navigabile

A Librino il Rito della luce, parla Pres

La manifestazione nel quartiere di Catania: studenti e giovani al centro
Sabato 23 Agosto 2014 12:30:27
chiudi

Recupero password

Inserisci la tua mail e ti
rimanderemo la tua password:

Registrati Hai dimenticato la password